Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Attenti! Questo autunno probabilmente continuerà a stupirci

Gli indici che prevedono l'andamento pressorio in Atlantico fanno sempre pensare ad un andamento molto DINAMICO di questa prima fase autunnale. Dopo un miglioramento della situazione attesa per il week-end e per l'inizio della prossima settimana, è prevista una nuova fase piovosa.

La sfera di cristallo - 26 Settembre 2007, ore 15.50

La North Atlantic Oscillation, meglio noto come indice NAO, ci indica quale potrebbe essere la distribuzione pressoria tra Groenlandia ed Azzorre e più in generale sul resto d'Europa rispetto a valori di positivà e negatività. Nel caso di un indice negativo, come anche oggi viene prospettandosi, pur in forma non molto pronunciata, è probabile che sul nord del Continente si formino anticicloni bloccanti e che dunque il Mediterraneo possa essere teatro di passaggi depressionari. A confermare questa analisi ci pensa un altro indice l'AO, l'Arctic Oscillation, che misura la vivacità del Vortice Polare. In caso di valori negativi, come quelli evidenziati marcatamente in questi giorni dalle proiezioni dell'indice, è probabile un vivace scambio meridiano di masse d'aria. In altre parole i due indici sono quasi intimamente legati: ad un vortice polare in gran forma (AO positiva) infatti si accompagna un flusso zonale vivace con una corrente a getto che mostra poche ondulazioni e che dunque sospinge da ovest verso est come lo struzzo BEEP-BEEP (alla velocità della luce) tutte le petturbazioni alle alte latitudini senza coinvolgere le nostre regioni. Quando il vortice polare invece si addormenta (AO negativa) ecco allora blocchi di aria fredda "pendere" verso sud provocando parallelamente la risalita di masse d'aria calda verso nord, sono le creste d'onda dove si formano gli anticicloni, che possono anche persistere settimane. Quelli di blocco si rinforzano poi se raggiunti posteriormente (non pensate male) da aria fredda. Un anticiclone bloccante permamente nella regione russo-scandinava di natura ibrida (un po' termico e un po' dinamico, cioè in parte caldo ed in parte freddo) può condizionare notevolmente una stagione. Al momento una tale situazione si evidenzia anche per i primi di ottobre quando, dopo un temporaneo miglioramento atteso tra il fine settimana e martedì, saremo nuovamente in balia di aria fredda in arrivo da est che andrà a convergere in una depressione in movimento verso di noi dall'ovest del Continente. Ne potrebbe scaturire una nuova fase piovosa un po' per tutti, sia pure con temperature più miti rispetto a quelle dell'attuale peggioramento. Il tutto come detto, favorito dalla presenza e anzi dal rinforzo di un anticiclone tra centro Europa, regione scandinava e russa. Attenti dunque, l'autunno assume una piega davvero interessante. SINTESI PREVISIONALE SINO A MERCOLEDI 3 OTTOBRE Giovedì, 27 settembre 2007 La giornata peggiore della settimana con tempo perturbato su nord, centrali tirreniche, Sardegna e qualche temporale anche su Campania, Calabria e Sicilia. Più asciutto lungo il versante adriatico, sul resto del sud e su Emilia orientale e Romagna. Neve sulle Alpi oltre i 1600m e in Appennino oltre i 1900-2000m. Temperature in ulteriore calo, sensibile al centro, solo lieve al sud. Venerdì, 28 settembre 2007 Generale instabilità con rovesci residui, più probabili lungo tutto il versante tirrenico, sulla Puglia, lungo la fascia appenninica e quella alpina-prealpina e pedemontana del nord. Lieve rialzo termico. Sabato, 29 settembre 2007 Tempo ancora incerto al nord e lungo il versante centrale tirrenico con qualche rovescio pomeridiano sul settore prealpino e pedemontano, sulla Liguria di Levante e sulla Toscana, più sole altrove. Temperature in rialzo. Domenica, 30 settembre 2007 NORD-OVEST Nuvolosità variabile con qualche rovescio lungo la fascia montana, pedemontana e ligure. Mite. NORD-EST Bel tempo su tutti i settori. Qualche nube sulle Alpi. Mite. CENTRO Sulla Toscana nuvolaglia sparsa con isolati rovesci. Soleggiato e mite altrove, tranne addensamenti lungo la catena appenninica nel pomeriggio. SUD Prevalenza di sole con temperature in progressivo aumento. Qualche nube solo nelle zone interne nel pomeriggio. Lunedì, 1 ottobre 2007 NORD-OVEST Ancora nubi sparse con qualche rovescio possibile sulle Alpi occidentali. Gradevole. NORD-EST Bel tempo al mattino, salvo qualche banco nuvoloso basso in pianura, velature dal pomeriggio. Gradevole. CENTRO Prevalenza di sole su tutte le regioni, ma con nubi nelle zone interne di pomeriggio. Mite. SUD Prevalenza di sole e clima mite. Martedì, 2 ottobre 2007 NORD-OVEST Ancora nubi adossate ai rilievi più occidentali. Qualche rovescio nel pomeriggio in propagazione alla pianura torinese. Mite. NORD-EST Tempo nel complesso buono e abbastanza mite. Qualche nube nel pomeriggio sulle Alpi. CENTRO Bel tempo e abbastanza caldo. SUD Bel tempo e abbastanza caldo. Mercoledì, 3 ottobre 2007 NORD-OVEST Progressivo peggioramento con il passare delle ore e in serata piogge sparse su pianure e settore alpino e temporali intensi sulla Liguria. NORD-EST Intensificazione della nuvolosità con tendenza a qualche pioggia verso sera. Mite. CENTRO Qualche pioggia possibile sulla Sardegna. Per il resto nubi sparse alternate ad ampie zone di cielo sereno. Mite. SUD Ancora bel tempo e abbastanza caldo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum