Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anticiclone in stand by, Italia ancora a rischio instabilità

Pur tentando di risalire la china, l'alta pressione subtropicale non avrà lo spunto necessario per decollare sul Vecchio Continente. L'instabilità riuscirà così a divagare ancora a sull'Italia con l'acquazzone quotidiano quasi sempre dietro l'angolo.

La sfera di cristallo - 26 Giugno 2009, ore 15.37

Non che non si vedrà il sole per una settimana, anzi; le nostre giornate saranno scandite da frequenti parentesi soleggiate, tuttavia la nota dominante che risuonerà nel weekend e per buona parte della prossima settimana sarà quella dell'instabilità. Come solitamente accade in questo periodo dell'anno e in queste classiche situazioni caratterizzate da una scarsa circolazione sinottica, il tempo assume una componente convettiva a ciclo giornaliero che prevede una cronologia di fenomeni particolare e caratteristica per ogni determinata zona. Il sole prevarrà al mattino sui monti, mentre nelle ore pomeridiane i rilievi finiranno sotto le nubi; nubi che invece libereranno le pianure e le zone costiere ove si passerà ad un tempo in prevalenza soleggiato. In serata però i temporali, nel frattempo sviluppatisi sulle montagne, inizieranno a divagare irregolarmente verso le pianure e le zone costiere. Nelle successive ore notturne ecco che le zone di pianura potranno divenire meta di quei temporali, con risoluzione della nuvolosità che avverrà su quelle zone non prima dell'alba. E a questo punto il ciclo ricomincia. Insomma in altre parole vi abbiamo descritto sinteticamente quanto avverrà nel corso dei prossimi giorni. Un ultimo appunto: se fino a ieri la risalita dell'anticiclone sembrava dovesse realizzarsi in modo netto a partire dai primi giorni di luglio, quest'oggi gli scenari in voga propongono ancora diversi dubbi. Primo tra tutti è quello riconducibile a un nuovo probabile calo dei geopotenziali in quota che potrebbe favorire l'avvicinamento da ovest di quel nocciolo depressionario disperso in Atlantico, ormai conscio di non essere stato in grado di portare a termine la sua opera, quella di far risalire l'africano verso l'Italia. Ebbene proprio lui potrebbe rinvigorire alla fine della prossima settimana le condizioni di instabilità sul nostro Paese, limitando ancora le scorribande dell'estatona, quella con la "E" maiuscola. Ma a pensarci bene è quello che avevamo intravvisto tempo fa nelle previsioni stagionali. Riassunto previsionale fino a VENERDI 3 LUGLIO SABATO, 27 GIUGNO 2009 Su tutte le regioni nubi irregolari alternate a schiarite. Saranno possibili rovesci a carattere sparso e qualche isolato spunto temporalesco, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali e in modo particolare a ridosso delle catene montuose. Fenomeni meno probabili su pianura Padana occidentale, litorali del medio e basso versante tirrenico, Calabria e Isole Maggiori. Temperature stazionarie. Caldo moderato. DOMENICA, 28 GIUGNO 2009 Ampi spazi di sereno, soprattutto in mattinata. Nel pomeriggio e in serata moderato sviluppo di nubi cumuliformi a ridosso delle zone montuose con qualche acquazzone non escluso sui settori dolomitici, friulani, sull'Appennino abruzzese-molisano e in zona Gargano. Temperature in lieve aumento con solo un po' di afa sulla pianura Padana. LUNEDI, 29 GIUGNO 2009 Al mattino prevalenza di spazi soleggiati. Nel pomeriggio progressivo addensamento della nuvolosità a partire dalle zone montuose con tendenza a rovesci serali su Alpi centro-orientali e Appennino centro-settentrionale. Ancora prevalenza di tempo buono o discreto sulla pianura Padana centrale e sulle isole Maggiori. Temperature invariate. Tendenza per i giorni successivi MARTEDI, 30 GIUGNO 2009 Ancora condizioni di moderata instabilità con possibili rovesci pomeridiani e serali, più probabili e frequenti a ridosso delle zone montuose. Caldo moderato. MERCOLEDI, 1 LUGLIO 2009 Si smorza parzialmente l'instabilità e tendono a prevalere le schiarite, soprattutto su pianure e zone costiere. Temperature in lieve generale aumento. GIOVEDI, 2 LUGLIO 2009 Tempo discretamente soleggiato, specie in mattinata. Moderato sviluppo di cumuli in montagna nel pomeriggio ma con bassa probabilità di fenomeni. Temperature stazionarie o in lieve ulteriore aumento. VENERDI, 3 LUGLIO 2009 Situazione analoga con qualche acquazzone pomeridiano sulle Alpi orientali. Per il resto tempo discreto e un po' caldo al piano.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.10: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fidenza (Km. 90,4) e Fiorenzuola (Km. 74) in direzione Milano..…

h 04.06: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fidenza (Km. 90,4) e Fiorenzuola (Km. 74) in direzione Milano..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum