Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anticiclone ancora per poco

Entro i prossimi due giorni una breve fase anticiclonica di natura africana interverrà sul nostro Paese come conseguenza diretta di un affondo ciclonico sulla penisola Iberica. Questa depressione nella notte tra sabato 8 e domenica 9 giugno compierà grossi passi in avanti, interessando con una nuova sventagliata di frescura e temporali, gran parte della penisola italiana.

La sfera di cristallo - 6 Giugno 2013, ore 15.40

Un periodo di alta pressione realmente duraturo ed efficace stenta a mostrarsi anche nel primo mese di estate meteorologica. In questi giorni stiamo vivendo l'unica fase di reale tregua al maltempo degli ultimi due mesi, un momento che tuttavia avrà una durata limitata. Il passaggio di consegne tra primavera ed estate meteorologica sta così passando un pò in sordina, regalandoci qualche bella giornata di sole ma anche alcuni momenti di instabilità che faranno nuovamente capolino sul Paese a partire da domenica 9.

Responsabile di tutto questo, l'avvicinamento all'Italia di una nuova depressione ricolma di aria fredda in quota. La temporanea fase anticiclonica che ci apprestiamo a vivere nei prossimi due giorni (venerdì 7 - sabato 8) risulta conseguenza di una prolungata fase calda prefrontale che andrà strutturandosi di fronte all'avanzata della depressione.

Questa depressione che inizialmente sembrava potesse avere caratteristiche già estive, funzionerà in realtà da spartiacque tra dinamiche ancora tardo primaverili e dinamiche che diverranno dichiaratamente estive con l'arrivo della seconda decade di giugno. Durante il pomeriggio di domenica 9, l'avvicinamento della depressione all'Italia settentrionale favorirà la formazione di parecchi temporali che interesseranno diverse aree della Valpadana nonchè i settori alpini, prealpini ed appenninici. Qualche pioggia o qualche temporale orografico sarà possibile anche sulla Toscana e la Liguria.

Si tratterà di un impulso perturbato piuttosto veloce; con l'arrivo di lunedì 10 ma ancor più di martedì 11, un letto di correnti nord-occidentali piuttosto secche, faranno da sponda ad una nuova rimonta anticiclonica che dall'Europa occidentale tenterà di farsi strada sin verso i nostri settori. La seconda metà della prossima settimana (da mercoledì 12 in avanti) potrebbe trascorrere sotto un tipo di tempo soleggiato, sporcato solo da qualche nota d'instabilità lungo i nostri rilievi. In questo panorama meteorologico, risultano ancora lontani gli spettri di una calura esagerata e fastidiosa così come è stata la caratteristica dominante delle ultime estati mediterranee.

Sintesi previsionale da venerdì 7 a giovedì 13:

Venerdì 7: tempo soleggiato su quasi tutta la penisola, qualche addensamento nuvoloso concentrato solo lungo l'Appennino, generalmente senza conseguenze. Addensamenti nuvolosi stratificati sulle regioni centro-meridionali, anche qui senza conseguenze. Temperature in aumento ovunque, venti deboli a regime di brezza. Caldo gradevole.

Sabato 8: l'avvicinamento di una depressione dalla regione francese verso l'Italia, determina aumento della nuvolosità medio-alta sulle regioni del centro-nord, senza conseguenze in termini di precipitazioni. Entro il pomeriggio-sera, possibile qualche temporale su Alpi e Prealpi occidentali. Venti tendenti a divenire meridionali. Temperature stazionarie al nord, ancora in aumento al centro ed al sud. Caldo moderato.

Domenica 9: fase temporalesca in arrivo sulle regioni del nord, con fenomeni temporaleschi talvolta intensi, concentrati nella fascia oraria pomeridiana. Possibili temporali sia al nord-ovest che su Triveneto ed Emilia Romagna. Passaggi nuvolosi stratificati sulle regioni centrali ma senza conseguenze, buono al sud. Temperature in calo al nord, stazionarie al centro, in aumento al sud con valori di caldo moderato. Venti meridionali.

Lunedì 10: tempo buono al mattino, durante le ore pomeridiane fiorisce l'instabilità fatta di rovesci e temporali che sarà diffusa lungo tutto l'Appennino con particolare riferimento a quello centrale e settentrionale. Qualche temporale anche su Alpi, Prealpi e Valpadana. Temperature stazionarie al nord, in calo al centro ed al sud. Ventilazione variabile.

Martedì 11: nuovo promontorio anticiclonico si fa strada dall'Europa e dal Mediterraneo occidentale. Sull'Italia tempo in graduale miglioramento, temporali pomeridiani concentrati soprattutto lungo l'Appennino centrale e meridionale. Temperature in ripresa, ventilato.

Mercoledì 12: tempo generalmente buono lungo le coste, qualche temporale nelle aree interne ed appenniniche. Ancora leggero aumento delle temperature, durante il pomeriggio caldo moderato ma gradevole. Venti deboli variabili.

Giovedì 13: bella giornata di sole su tutta la penisola, sporcata solo da qualche addensamento pomeridiano lungo gli Appennini. Temperature stazionarie od in lieve aumento, caldo moderato gradevole. Venti a regime di brezza.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum