Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora sole e caldo per tutti ma occhio a giovedì 8 e venerdì 9 agosto

In queste giornate una nuova imposizione dell’anticiclone afro-mediterraneo sull’Italia, garantisce il mantenimento di condizioni atmosferiche votate al tempo caldo e soleggiato su tutto lo stivale. Piuttosto importanti saranno i valori di temperatura raggiunti nelle zone interne. Dalla seconda metà della settimana prossima, infiltrazioni d’aria fresca dal nord-atlantico potrebbero tuttavia determinare un brusco cambiamento del tempo ad iniziare dalle regioni settentrionali.

La sfera di cristallo - 2 Agosto 2013, ore 15.45

Dopo il breve intermezzo più fresco e leggermente più instabile legato alla depressione di lunedì 29 luglio, una distensione dell'anticiclone africano lungo il nostro stivale ha riportato nel giro di un paio di giorni un nuovo aumento delle temperature che ovunque si sono portate su valori sopra la norma. Questa fase anticiclonica influenzerà lo stato del tempo italiano almeno sino mercoledì 7 agosto, avendo buone probabilità di subire una netta battuta d'arresto con l'arrivo della seconda metà della settimana prossima.

L'area di alta pressione che attualmente interessa il nostro Paese, rappresenta la risposta calda ad una fervente attività depressionaria che risulta particolarmente attiva sui settori nord-occidentali del continente. Con l'arrivo di agosto l'accorciamento delle giornate ed il progressivo raffreddamento delle masse d'aria poste alle alte latitudini europee, agevoleranno la penetrazione sin verso il bacino del Mediterraneo delle prime masse d'aria più fresca nord-atlantica. 

Conclusi questi giorni di solleone, ecco farsi avanti da mercoledì 7 agosto, una saccatura che dai settori occidentali del Paese inizierà ad apportare un cambiamento fatto soprattutto di rovesci e alcuni intensi temporali. Mercoledì 7 agosto le prime manifestazioni temporalesche in sede PREFRONTALE andrebbero interessando l'angolo italiano nord-occidentale. (Piemonte, Lombardia) In questa sede qualche fenomeno di forte intensità sarebbe da mettere in preventivo ma senza essere accompagnato da un calo deciso della temperatura che interverrà il giorno successivo (giovedì 8). Nel frattempo andrebbe accentuandosi il gran caldo sul resto d'Italia con temperature che si manterrebbero stazionarie solo al nord.

Giovedì 8 agosto le regioni settentrionali sarebbero investite dall'arrivo del fronte freddo vero e proprio, rinnovando la formazione di alcuni intensi temporali in marcia da ovest verso est. I due giorni successivi, venerdì 9 e sabato 10, l'aria fresca nord-atlantica scivolerebbe verso sud, interessando anche le regioni centrali ed in misura più ridotta quelle del mezzogiorno italiano. Il passaggio del fronte freddo introdurrebbe sull'Italia una vigorosa sferzata di venti nord-occidentali più secchi e sensibilmente più freschi, apportatori di un sensibile calo termico che sarebbe avvertibile su tutto il Paese ad iniziare da giovedì 8 al nord.

Sintesi previsionale da sabato 3 agosto a venerdì 9:

Sabato 3 agosto: atmosfera totalmente sgombera da nubi lungo tutto lo stivale. Temperature molto calde con punte sino +36, +38 concentrate soprattutto sulle zone interne del centro e sulla bassa Valpadana (Emilia Romagna), lungo le coste valori più contenuti ma sempre di gran caldo.

Tendenza da domenica 4 agosto a martedì 6: ancora tre giornate di tempo bello e stabile su quasi tutto il Paese. Il sole sarà protagonista assoluto della scena atmosferica sulle regioni del centro e del sud, sulle regioni del nord assisteremo invece ad un progressivo aumento dell'instabilità fatta di rovesci e temporali concentrati soprattutto lungo i settori alpini e prealpini. Parziali e locali sconfinamenti in pianura potranno avvenire solo dalla serata di martedì soprattutto sul Piemonte. Temperature stazionarie su valori molto caldi lungo tutto il Paese, lungo Alpi e Prealpi i valori saranno parzialmente stemperati dall'arrivo dei primi temporali. Ventilazione ancora debole.

Mercoledì 7: progressiva accentuazione dell'instabilità sulle regioni del nord. Tendenza ad accentuazione dell'attività temporalesca con alcuni intensi temporali in sede prefrontale concentrati soprattutto su Piemonte e Lombardia. Cielo parzialmente nuvoloso sulle coste di Toscana e Liguria per risacca meridionale. Tempo soleggiato e caldo sul resto del Paese. Temperature in ulteriore leggero aumento sul centro e sul mezzogiorno, stazionarie al nord. Ventilazione meridionale in intensificazione soprattutto sui bacini occidentali.

Giovedì 8: veloce sfuriata temporalesca sulle regioni del nord, associata a brusco calo termico avvertibile soprattutto dalla serata. Sulle regioni centrali aumento della nuvolosità medio-alta ma senza precipitazioni significative. Ancora bello e caldo al meridione. Temperature in netto calo al nord dalla serata, stazionarie al centro ed al sud. Venti tesi meridionali.

Venerdì 9: Rovesci e temporali diretti alle regioni centrali italiane. Qualche temporale in vista anche per le regioni del mezzogiorno ma in forma più isolata. Temperature stazionarie al nord, in netto calo al centro, più contenuto al sud. Venti inizialmente meridionali, tendenti a ruotare da nord-ovest a partire dai bacini occidentali.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum