Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora diverse occasioni di NEVE sull'Italia, anche al centro e al sud, prima del parziale disgelo Natalizio

Fino a giovedì adriatico in pole-position, venerdì riflettori bianchi sul nord-est, con neve abbondante sul Friuli, fino alla costa, ma anche l'Appennino centrale venerdì riceverà molta neve. Domenica possibile bis al nord e prima di Natale anche un tris, ma con termiche al limite sulle pianure.

La sfera di cristallo - 14 Dicembre 2010, ore 15.09


Ecco il passaggio perturbato di venerdì con tanta neve finalmente anche sui versanti tirrenici dell'Appennino, ma anche al nord-est, l'Emilia-Romagna e in parte sulla Lombardia, specie centro-orientale.



Momento stagionale esaltante. Per il secondo anno consecutivo la neve ha scelto di visitare l’Italia poco prima di Natale con un duplice e spettacolare intervento dell’aria fredda: prima con una retrogressione da est, giovedì sera con un clamoroso intervento del Polo e di uno dei suoi bolidi gelidi. Risultato, una situazione simile, quantunque non propriamente sovrapponibile, nemmeno termicamente, a quella del novembre 2005, quando dal grande nord, dopo una fase caratterizzata dal movimento retrogrado di un nucleo freddo dai Balcani, scese una stretta saccatura pronta ad infilarsi nel Mediterraneo: le occasioni per la neve si rinnovarono, soprattutto al nord.




Giovedì si esauriranno le nevicate in Adriatico, ma subito ecco pronta la staffilata di cui sopra: saccatura strettissima, posizione del minimo al suolo sul ligure ancora ballerina. Si sa per certo però che ad approfittarne saranno le regioni di nord-est, si sa per certo che qui nevicherà in modo tosto, anche 20cm sul Friuli, si sa quasi per certo che nevicherà in modo importante oltre i 500m anche sull’Appennino centrale, molto meno certo, anzi diremmo poco probabile il coinvolgimento del nord-ovest.

Poco male: il vortice artico, finirà per allungarsi un po’ verso l’Europa occidentale, innescando correnti umide da sud-ovest verso il nord e il centro Italia.

Domenica così il settentrione potrebbe sperimentare nuove nevicate da addolcimento, ma l’altalena ci ciclonica, potrebbe riservare ancora sorprese.


Con un’Europa centrale tanto gelida, basterà qualche infiltrazione di aria più secca da nord-ovest durante le pause intercicloniche, per ripresentare decentemente la colonna d’aria al passaggio di nuovi fronti. Quello dell’antivigilia sembrerebbe deputato a scaricare molta altra neve tra Piemonte ed ovest Lombardia a quote molto basse.

Per Natale invece il respiro mite dovrebbe prevalere e la neve si rifugerà oltre i 1000m sulle Alpi. Resta il fatto che anche questo inizio d’inverno 2010 sarà ricordato per i molti episodi nevosi vissuti dal Paese. Fine anno mite? Non fidatevi troppo…

SINTESI PREVISIONALE SINO A MARTEDI 21 dicembre 2010:
mercoledì 15 e giovedì 16 dicembre: rovesci di neve a bassa quota su Sardegna, Calabria, nord Sicilia, in pianura su Riminese, medio-basso Adriatico, zone interne campane, Basilicata. Asciutto e soleggiato altrove. Freddo intenso, specie di notte. Dal pomeriggio di giovedì nubi in aumento al nord.

venerdì 17 dicembre: intensa perturbazione su tutto il Paese. Al nord neve in pianura ma Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta all'asciutto già dal mattino, l'ovest Lombardia dalle 12, il resto del nord sarà sotto neve sino a sera, intensa sul Friuli VG. Forte passaggio perturbato anche al centro.sud, con neve in Appennino oltre i 500-600m, con neve anche più in basso localmente nelle prime ore e nelle valli interne. Temperatura in calo nei valori massimi.

sabato 18 dicembre: tregua ma ancora maltempo nelle prime ore u medio-basso Adriatico con neve in collina.

domenica 19 dicembre: probabile nuova neve al nord a partire da ovest, piogge su Toscana, Umbria, alto Lazio, con neve oltre i 700m, altrove parzialmente nuvoloso e più mite. Miglioramento entro sera.

lunedì 20 e martedì 21: giornate interlocutorie, in attesa di un nuovo possibile peggioramento al nord, da valutare rispetto a nuove possibili nevicate al piano sul settore occidentale. Temperature in netto rialzo al centro-sud e moderato sul nordest.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.20: A30 Caserta-Salerno

coda

Code per 3 km causa traffico congestionato nel tratto compreso tra Nola (Km. 18,9) e Allacciamento..…

h 16.19: SS624 Palermo-Sciacca

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale scivoloso nel tratto compreso tra 4,73 km dopo Incrocio Poggior..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum