Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anche nei prossimi giorni qualche precipitazione non mancherà

Il tempo sull'Italia sarà caratterizzato nei prossimi giorni da una depressione presente sulla Penisola Iberica che invierà correnti di aria umida e moderatamente instabile, soprattutto al nord e al centro. A seguire l'alta pressione delle Azzorre si congiungerà con un altro anticiclone sull'est europeo e con un'azione " a tenaglia" si impadronirà anche del Mediterraneo.

La sfera di cristallo - 30 Novembre 2004, ore 16.46

Fine novembre " con il botto", soprattutto per le regioni settentrionali della nostra Penisola. Dopo una lunga attesa è arrivata la neve sulle Alpi, la pioggia sulle regioni di nord-ovest, insomma tutto il campionario adatto al periodo tardo-autunnale che stiamo vivendo. L'alta pressione sub-tropicale che ha dominato a lungo la scena sui settori occidentali del Continente, Spagna e Portogallo in primis, ha deciso di concedere una tregua. Addirittura nel corso dei prossimi giorni, la Penisola Iberica sarà sede di una vasta depressione che influenzerà l'Italia con la sua parte periferica. Che c'è di strano? Beh, niente, solo che queste strutture depressionarie che si muovono dall'Iberia all'Italia sono sempre più rare, o meglio sono sempre più rare le condizioni che permettono la loro formazione e il loro movimento. Cosa succederà in sostanza? La prima irruzione di aria fredda nord atlantica, che ha generato la depressione sul nord Italia, sarà seguita da un secondo affondo perturbato, che avrà come obiettivo l'ovest del Continente. Il contrasto tra l'aria fredda nord atlantica e l'aria più calda in risalita dal Marocco determinerà la nascita della suddetta depressione, che tenderà a muoversi verso le nostre regioni nel corso del fine settimana prossimo. La struttura perturbata sarà fiancheggiata da due solide zone di alta pressione: la prima sul vicino Atlantico e la seconda sull'est Europeo. All'inizio della prossima settimana vi potrebbe essere una fusione tra questi anticicloni tramite un lungo ponte passante in un primo tempo per l'Europa centrale. L'azione " a tenaglia" di queste due zone anticicloniche finirà poi per isolare la depressione mediterranea, che si " rintanerà" tra il meridione d'Italia e la Tunisia. In questo modo le condizioni del tempo miglioreranno su tutta la nostra Penisola, ad iniziare dalla giornata di lunedì prossimo. Sarà l'inizio di un periodo anticiclonico e stabile? Presto per dirlo. Per il momento mettiamo in conto che da qui a domenica prossima non mancheranno occasioni per ulteriori precipitazioni, prima al nord e al centro e poi anche al sud. SINTESI PREVISIONALE Mercoledì 1 dicembre: nubi intense al sud e su parte del centro, in modo particolare su Campania, Abruzzo e Lazio. Possibilità di piogge e qualche temporale. Sul restante centro nubi sparse in accentuazione verso sera, ma probabilmente senza fenomeni. Al nord precipitazioni residue su Liguria, alto Piemonte e alta Lombardia. Più asciutto sui settori di pianura. Temperature in lieve calo nei valori minimi al nord e al centro. Giovedì 2 dicembre: ancora nubi al centro, al nord, sulla Campania e sul Molise. Possibilità di piogge sparse, più frequenti al mattino al centro. Sul restante meridione nubi sparse, alternate ad ampie schiarite. In serata si attenuano i fenomeni un po' ovunque, ad iniziare dai settori più meridionali. Temperature in lieve aumento ovunque. Venerdì 3 dicembre: sul settore di nord-ovest nubi a tratti intense, con qualche pioggia locale. Su tutte le altre regioni cielo in genere velato da nubi alte e sottili, senza fenomeni. Addensamenti più compatti sulla Sardegna. Temperature in generale aumento. Venti sciroccali moderati. Sabato 4 dicembre: moderato peggioramento sul nord-ovest, Sardegna e Tirreno, con piogge. In giornata peggiora anche sulla Campania, mentre altrove non si prevedono variazioni significative rispetto alla giornata precedente. Temperature in calo al nord e sul Tirreno, stazionarie altrove. Domenica 5 dicembre: i fenomeni si trasferiranno al sud, in modo particolare sulla Sicilia. Al nord e su parte del centro interverrà un miglioramento. Temperature in calo al sud, stazionarie altrove. Lunedì 6 e martedì 7 dicembre: bel tempo ovunque, a parte un po' di nubi al sud lunedì, con qualche pioggia sulla Sicilia. Nebbia sulle pianure del nord. Temperature in aumento.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum