Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione in fase di archiviazione, ora la parola ripassa all'inverno

Ultimi sussulti anticiclonici prima della perturbazione che aprirà i battenti ad una nuova fase invernale, condita da freddo e anche da alcune occasioni per nevicate a bassa quota.

La sfera di cristallo - 18 Gennaio 2011, ore 15.22

A vedere dal cielo che sovrasta le nostra città sembrerebbe davvero difficile pensare ad un cambiamento. E invece la traccia della nuova gestione dell'inverno la si può ammirare già al di là delle Alpi: un lungo nastro nuvoloso inarcato sotto la spinta delle correnti fredde che irrompono dall'Artico verso il cuore dell'Europa.

Il tempo di valicare il baluardo alpino ed ecco che anche sull'Italia si spalancheranno le finestre di un inverno ritrovato. Tempo 24 ore e un primo ricambio d'aria spazzerà via in un colpo solo alta pressione, sole, aria mite e nebbie.

Quali nuove prospettive ci aspettano dunque? A partire da domani, giovedì 20 e per una settimana circa, dovremo vedercela con questo lungo fiume di aria fredda che scivolerà a balze successive fin sul Bel Paese, dove troverà terreno fertile per un suo temporaneo insediamento.

Il perno motore di tutta la macchia invernale farà in modo di aspergere con una prima dose di precipitazioni dapprima il centro-nord, poi anche la Sardegna e il meridione. Il tutto da qui a sabato. Stante le caratteristiche della massa d'aria non risulta difficile prevedere un rapido calo delle quote neve, con la dama bianca che prima di venerdì potrà raggiungere a tratti anche la pianura al nord e lambire le colline al centro, segnatamente su Toscana, Umbria e Marche.

Una seconda passata convoglierà poi sull'Italia una seconda perturbazione nella giornata di sabato, con l'arrivo delle precipitazioni anche al sud e sulle Isole. Qui il limite delle nevicate potrà attestarsi intorno ai 600-700 metri.

Un appunto doveroso: aspettarsi metri di neve certamente ci svia da quella che sarà la realtà, attendersi invece una spruzzata qua e là traccia un quadro sicuramente più attinente ad un inverno che credevamo perduto e che invece abbiamo almeno temporaneamente ritrovato.

SINTESTI PREVISIONALE FINO A MARTEDI 25 GENNAIO

MERCOLEDI, 19 GENNAIO 2011

Passaggi nuvolosi anche estesi su gran parte d'Italia, ma con tendenza a schiarite temporanee al nord-ovest. Possibili deboli nevicate su Trentino, Alto Adige, Friuli e, in serata, anche sull'est della Lombardia e in Emilia, fino a quote comprese tra 400 e 600 metri. Asciutto sul resto del Paese. Vento da nord anche sostenuto su Alpi e Ligura centrale. Temperature in calo al nord.

GIOVEDI, 20 GENNAIO 2011

Schiarite sulle Alpi. Sul resto del Paese coperto con precipitazioni sparse possibili su Liguria, bassa Padana, Emilia, Romagna, nord Marche, Toscana e Lazio. Nevicate a tratti fino al piano sull'Emilia. Si inseriscono la Bora al nord e sulle Marche, la Tramontana in Liguria e sulla Toscana e il Maestrale in Sardegna. Temperature in calo anche al centro.

VENERDI, 21 GENNAIO 2011

Nubi su tutta l'Italia con possibili nevicate intermittenti fino in pianura su Lombardia, Emilia e Triveneto. Fiocchi qua e là in collina si entroterra toscano, marchigiano e in Umbria.tra 500 e 600 metri sul resto del Paese dove comunque le precipitazioni risuletranno più sporadiche. Bora forte sull'alto Adriatico, calano le temperature anche al sud.

SABATO, 22 GENNAIO 2011

Instabile su tutto il Paese con qualche precipitazione sparsa, nevosa fin quasi al piano al settentrione, in collina al centro e sulla Sardegna, intorno a 600 metri al sud. Freddo e ventoso quasi ovunque. 

DOMENICA, 23 GENNAIO 2011

Qualche precipitazione residua al nord-est e sulle centrali tirreniche, con neve oltre i 400-600 metri. Asciutto con possibilità di qualche schiarita altrove. Temperature stazionarie su valori bassi.

LUNEDI, 24 GENNAIO 2011

Nubi ovunque, con tendenza a nuove precipitazioni in serata al sud. Quota neve posta intorno a 800-1000 metri. Ancora freddo ovunque ma con valori in lieve ripresa al meridione.

MARTEDI, 25 GENNAIO 2011

Insiste un po' di instabilità al sud e sul medio versante adriatico. Per il resto netto miglioramento con passaggio a tempo soleggiato. Temperature in generale ripresa nei valori massimi.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.09: A6 Torino-Savona

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Ceva (Km. 81) e Millesimo (Km. 97,1) in entrambe le direzioni..…

h 15.09: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Chiasso-Dogana Di Brogeda (Km. 42,3..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum