Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione fino a domenica prossima, poi...

L'alta pressione ci terrà compagnia per tutta questa settimana, concedendo solo limitati addensamenti al sud e sulle due Isole Maggiori. A seguire un fronte da ovest cercherà di cambiare le carte in tavola, ma sarà dura!

La sfera di cristallo - 10 Gennaio 2006, ore 15.50

La prima decade di gennaio ci lascia in eredità un solido anticiclone, che ingloba con la sua parte più forte molti Paesi dell'Europa centro-orientale. Si tratta di un'alta pressione continentale, che presenta valori termici al suolo piuttosto bassi. I massimi pressori, tuttavia, risultano in parte sbilanciati verso nord est e questo consente un respiro piuttosto freddo da est che interessa gran parte della nostra Penisola. Si spiegano così gli addensamenti che sono ancora presenti sul meridione e parte del versante adriatico. Nel corso dei prossimi giorni cosa succederà? Beh, fino alla giornata di domenica la situazione non dovrebbe cambiare di molto sulla nostra Penisola. Il ristagno dell'umidita nei bassi strati potrebbe causare delle nebbie, che risulteranno più frequenti in Val Padana e nelle zone interne del centro. Le temperature si manterranno piuttosto basse, salvo un temporaneo aumento nei valori massimi tra mercoledì e giovedì. A partire dalla prossima settimana, una depressione si farà strada dall'Atlantico in direzione dell'Europa occidentale. Precipitazioni intense si prevedono sulla Francia, sulle Isole Britanniche e sulla Penisola Iberica. Le nubi di questa struttura perturbata proveranno a "bussare" alla porta dell'Italia, tentando di invadere anche le nostre regioni da ovest. E' presto per dire se tale perturbazione riuscirà o meno ad influenzare il tempo da noi, tuttavia le prime proiezioni oggi disponibili propendono per un interessamento solo marginale dei versanti occidentali, senza precipitazioni degne di nota sul resto della Penisola. PREVISIONI Mercoledì, 11 gennaio 2006 NORD: Sul nord-ovest bel tempo su Alpi e Liguria, caligine o nebbie sparse in pianura con aria pregna di inquinanti nelle aree urbane. Scarsa ventilazione. Temperature in ulteriore aumento su Alpi e costa ligure, in calo in caso di nebbia in pianura. Mar ligure quasi calmo. Sul nord-est bel tempo, salvo addensamenti passeggeri sulla Romagna. Freddo al mattino, con gelate diffuse. Possibile comparsa della nebbia sulla pianura veneta e sull'Emilia. Temperature in aumento nei valori diurni, salvo situazioni nebbiose. Venti deboli da nord-est. Mare da poco mosso a quasi calmo. CENTRO: Instabilità residua sul versante adriatico e sulla Sardegna orientale ma con basso rischio di precipitazioni. Altrove ampie schiarite e generalmente soleggiato. Banchi di nebbia nelle valli e gelate notturne nelle zone interne. Temperature stazionarie. Vento debole di Grecale. Mari da mossi a poco mossi. SUD: Moderata instabilità con nuvolosità irregolare e rovesci isolati, più probabili sulla Sicilia orientale e settentrionale, sulla Calabria jonica, sul Foggiano, sul Molise e sulla Basilicata. Altrove prevalenza di schiarite. Limite delle nevicate sui 500-600m. Temperature in ulteriore leggera diminuzione sul basso Adriatico, stazionaria altrove. Venti deboli di Grecale. Mari generalmente mossi. Giovedì, 12 gennaio 2006 NORD: Sul nord-ovest dapprima soleggiato con locali nebbie in pianura. Nel corso della giornata aumento della nuvolosità alta e stratificata dapprima sulle Alpi poi anche sulle pianure ma senza conseguenze. Temperature in lieve calo nei valori minimi, massime in lieve aumento. Venti deboli o assenti. Mar ligure poco mosso. Sul nord-est in mattinata bel tempo a parte qualche locale nebbia in pianura, nel corso del pomeriggio velature sparse sulle Alpi e sull'alta pianura. Temperature in lieve aumento nei valori massimi. Venti deboli, mar Adriatico quasi calmo o localmente poco mosso al largo. CENTRO: Su tutte le regioni bel tempo ma con annuvolamenti residui su Marche ed Abruzzo. Venti deboli orientali, temperature in lieve aumento sulle regioni tirreniche, stazionarie altrove. Mari poco mossi. SUD: Permarranno condizioni di lieve instabilità con banchi nuvolosi sparsi ma anche presenza di qualche occhiata di sole. A tratti possibili rovesci, soprattutto su Puglia, est Sicilia, Appennino calabro-lucano e Molise, nevosi oltre i 600m. Temperature senza grandi variazioni. Venti ancora moderati orientali, mari localmente mossi, specie al largo. Venerdì, 13 gennaio 2006 NORD: Sul nord-ovest qualche velatura mattutina ma con tendenza a generale rasserenamento, nebbie in intensificazione e freddo umido sulle pianure per gran parte della giornata. Più sole sulle Alpi e in Liguria, venti deboli, temperature in leggero rialzo nei valori minimi. Mar ligure quasi calmo. Sul nord-est dapprima ovunque velato, in seguito bel tempo in montagna e lungo le coste. In pianura possibile qualche nebbia. Vento debole da nord-est in ulteriore caduta. Inquinamento nelle aree urbane. Mar Adriatico quasi calmo. CENTRO: Bel tempo su tutte le regioni salvo qualche modesto addensamento su Marche ed Abruzzo o deboli velature passeggere. Situazioni nebbiose sulle zone interne ma con visibilità in miglioramento nel pomeriggio. Temperature in aumento nei valori massimi. Mari poco mossi. SUD: Condizioni di lieve variabilità con tempo abbastanza soleggiato ma con transito di banchi di nuvolosi. Non si prevedono tuttavia precipitazioni di rilievo. Temperature stazionarie o in lieve aumento, ancora venti deboli di Grecale, mari poco mossi sottocosta ma ancora localmente mossi al largo. Sabato 14 gennaio NORD: Sul nord-ovest nebbie al mattino in Valpadana; per il resto tempo soleggiato, a parte qualche addensamento sull'arco alpino. Freddo al mattino. Sul nord-est bel tempo, salvo banchi di nebbia in pianura. Freddo al mattino. CENTRO: Tempo in larga parte soleggiato. Nubi sulla Sardegna e lungo il versante adriatico, senza piogge. Gelate nottetempo nelle valli interne. SUD: Variabile ovunque, ma nel contesto di un tempo prevalentemente asciutto. Freddo moderato. Domenica, 15 gennaio 2006 NORD: Sul nord-ovest ancora bel tempo, salvo nebbie sulle pianure e qualche nube sulla Liguria. Freddo al mattino.Sul nord-est bel tempo ovunque, a parte qualche passaggio nuvoloso sulle Alpi. Freddo al mattino. CENTRO: Sulla Sardegna nuvoloso con qualche pioggia. Per il resto nubi sparse, ma con ampie schiarite. Freddo moderato. SUD: Bel tempo, salvo nubi sulla Sicilia occidentale. Freddo moderato. Lunedì 16 gennaio NORD:Sul nord-ovest nubi in aumento, specie sulla Liguria, ma con basso rischio di pioggia. Ampie schiarite sulle Alpi. Freddo. Sul nord-est nubi sparse, senza fenomeni degni di nota. Schiarite sulle Alpi. Freddo. CENTRO: Nuvoloso su Toscana e Sardegna con locali piogge sull'isola, altrove da sereno a velato. Temperature un po' inferiori al normale, specie durante la notte. SUD: Nubi sulla Sicilia, senza piogge, per il resto bel tempo. Temperature un po' inferiori al normale, specie durante la notte. Martedì, 17 gennaio NORD: Sul nord-ovest qualche pioggia sulla Liguria e brevi nevicate sulle Alpi occidentali. Per il resto asciutto. Freddo. Sul nord-est Nubi in aumento, ma senza precipitazioni degne di nota. Freddo. CENTRO: Su Toscana e Sardegna nubi e possibili piogge. Altrove ampie schiraite e tempo asciutto. Freddo moderato. SUD: Qualche pioggia sulla Sicilia occidentale. Per il resto nubi sparse, ma in un contesto di cielo sereno. Freddo moderato al mattino, mite durante il giorno.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum