Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione addio, nuvole in sequenza almeno sino alla metà del mese

La giornata di Pasqua si salverà però almeno al nord-ovest e sulle Isole Maggiori, quella di Pasquetta anche sul resto dell'Italia. Tra martedì 10 e mercoledì 11 nuovo peggioramento a partire dal settentrione. Clima a tratti ventoso e con diversi sbalzi termici.

La sfera di cristallo - 5 Aprile 2012, ore 15.39

 Il monologo del bel tempo aveva ormai annoiato. Ora a parlare sono correnti ben più dinamiche e apportatrici dei quei tipici colpi di testa primaverili tra i quali, non dimentichiamo, anche la pioggia benefica rientra a pieno diritto. Da più parti invocata, è ora infatti sopraggiunta a mettere una pezza alla siccità imperante. Beh, alla luce di questo,  possiamo dire che, dopo un avvio sicuramente fuori nota, la primavera è ora rientrata dei suoi ranghi, pronta a destinarci momenti tranquilli ma alternati a giornate decisamente più ingarbugliate.

Già il fine settimana di Pasqua, ampiamente trattato nei nostri approfondimenti, saprà stupire. La variabilità sarà nota dominante, anche se il nord-ovest e le Isole Maggiori riusciranno a uscirne per primi e a beneficiare di una giornata tutto sommato discreta, seppur ventosa. Il resto del Paese dovrà attendere Pasquetta per godere di un ritrovato soleggiamento. E poi che temperature frescoline!

Il sole dopo la pioggia, tema che ha ispirato non poche poesie e canzoni, è quanto di meglio ci si possa aspettare dalla primavera, che torna così verde e rigogliosa. In questo caso però il bel tempo non durerà, se non una manciata di ore a cavallo tra il Lunedì dell'Angelo appunto e la giornata di martedì 10. Qui interverranno poi le avvisaglie di un peggioramento tutto nuovo in arrivo dall'Atlantico, pronto a incalzare e ad emulare il subbuglio pasquale, se non addirittura a superarlo.

Ecco che il tempo tornerà quindi a guastarsi a partire da mercoledì 11, dapprima al nord e al centro, poi probabilmente anche al sud. Una sequela di perturbazioni, anch'esse invocate a gran voce, e ora rimaterializzatesi come per incanto pasquale sulle carte, pronte a darci dentro per scacciare gli spettri di una primavera in stile estivo che alla natura di certo non avrebbe fatto bene.

Ora tutto sembra tornare alla normalità. Esultiamo allora per il ritrovato benessere della natura e comunque anche per le festività pasquali che tutto sommato sapranno regalarci anche qualche bel momento soleggiato e gradevole. La stagione sciistica? Beh la neve tornerà sui monti, anche se sicuramente un po' tardi, ma d'altronde la montagna sa offrire anche ben altro.

SINTESI PREVISIONALE FINO A GIOVEDI 12 APRILE 2012

VENERDI 6 APRILE: condizioni di variabilità con schiarite alternate ad annuvolamenti. Nel pomeriggio possibili spunti temporaleschi lungo i rilievi, in particolare su Prealpi, pedemontana adiacente, Appennino ligure e Nuorese. Temperature stazionarie su valori abbastanza miti.

SABATO 7 APRILE: peggiora rapidamente su tutto il Paese per il passaggio concomitante di due perturbazioni. Nubi ovunque con rovesci frequenti e possibilità di qualche temporale, in particolare sul Friuli Venezia Giulia. Nevicate sulle Alpi oltre i 1500 metri, ma con limite in calo la sera. Generale rinforzo del vento, da nord al settentrione, di Bora in Adriatico, da Ponente altrove. Mari in cattive condizioni. Temperature in diminuzione a partire dal nord. 

PASQUA: migliora al nord-ovest e, a breve giro di posta, anche sulle Isole Maggiori. Sulle altre regioni tempo molto instabile con passaggio di rovesci, localmente anche temporaleschi. Nevicate sulle Alpi centro-orientali fin verso gli 800-1000 metri, in Appennino oltre i 1300-1600 metri. Venti sostenuti ovunque e generale calo delle temperature, meno sensibile sulle pianure di nord-ovest.

PASQUETTA: sensibile miglioramento su tutto il Paese. Nel pomeriggio si avrà qualche addensamento nelle zone interne, senza fenomeni degni di nota. Nubi solo lungo le creste alpine di confine per sostenuti venti da nord, ma senza fenomeni di rilievo. Clima freddo per la stagione, specie al mattino, più mite nelle ore centrali della giornata.

MARTEDI 10 APRILE: inizialmente bel tempo ovunque. Nel pomeriggio nubi in aumento al nord, con qualche breve pioggia possibile prima di sera su Liguria e arco alpino. Temperature in aumento nei valori massimi.

MERCOLEDI 11 APRILE: fin dal mattino nuovo peggioramento, con fenomeni in trasferimento dal nord-ovest al nord-est, centro e regioni meridionali tirreniche. Venti in rinforzo da Libeccio, temperature abbastanza miti ma in lieve calo nei valori massimi.

GIOVEDI 12 APRILE: instabile al nord e, a tratti, anche al centro, specie nelle ore pomeridiane, quando potranno aversi anche locali spunti temporaleschi. Per il resto ampie schiarite e tempo asciutto. Clima nel complesso abbastanza mite.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.49: A2 Autostrada del Mediterraneo

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso a 98 m prima di Svincolo Cosenza Nord (Km. 253,3) in direzi..…

h 15.49: A1 Roma-Napoli

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Cassino (Km. 669,6) e San Vittore (Km. 678,6..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum