Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alpi spesso alle prese con rovesci, entro lunedì comunque tutti si libereranno del caldo eccessivo

Settore alpino visitato dal transito di alcune perturbazioni temporalesche ad intervalli, qualche sconfinamento anche sulle pianure del nord tra venerdì e sabato, tra domenica sera e lunedì rovesci anche in Adriatico ed entro lunedì meno caldo ovunque. Da martedì a giovedì parentesi stabile, soleggiata con caldo normale ovunque. Venerdì 20 o più probabilmente tra sabato 21 e domenica 22 nuova passata temporalesca al settentrione, specie nelle Alpi.

La sfera di cristallo - 12 Luglio 2012, ore 15.36

L'estate prenderà una piega più umana anche per il sud entro lunedì. Le correnti da nord spezzerranno l'assedio della grande calura, che resta peraltro una delle caratteristiche delle ultime 3 estati italiane, tutte caratterizzate da prolungate di calore sul meridione. In più quest'anno, dopo una stagione autunnale ed invernale favorevole a molte precipitazioni per il sud, improvvisamente lì è cessato di piovere e la primavera è risultata secca anche al centro Italia.

Servirebbero almeno un paio di episodi temporaleschi organizzati per sistemare le cose e a luglio tutto questo è abbastanza improbabile, infatti non è previsto. Questo è abbastanza preoccupante, tuttavia non deve suonare come drammatico. Non sappiamo infatti nulla su come evolverà l'agosto.

Non stiamo comunque vivendo l'estate più calda dal dopoguerra, come si vorrebbe far credere agli italiani, anche perchè la grande calura non è estesa a tutte le regioni, riguarda solo una porzione di una stagione estiva che sta per arrivare solo alla metà del suo percorso, e soprattutto non fa rima con valori termici da record, che al momento non si stanno registrando.

Detto questo è comunque positivo che la calura eccessiva che attanaglia il sud da troppi giorni, rientri nei ranghi entro lunedì e non ritorni ad arroventare il meridione almeno sino a venerdì 20; proprio intorno a questa data, dopo un periodo generalmente stabile e tranquillo, i temporali potrebbero tornare a visitare l'arco alpino e marginalmente anche il settentrione.

I temporali per la verità non daranno tregua alle Alpi e al nord-est anche tra le prossime ore e gran parte della giornata di sabato, mentre domenica al loro seguito comincerà ad affluire quell'aria fresca (o meno calda) che, pur a fatica, conquisterà tutta l'Italia entro lunedì 16.

Aggiungiamo che proprio all'interno di questo episodio temporalesco per il nord potrebbero trovare spazio nuovi fenomeni intensi, del resto è ormai abbastanza frequente che, ad ogni temporale, si riscontri ormai qualche danno (grandinata, alberi divelti o allagamenti che siano); quindi anche questo rientra in quella sorta di "normalità", di ritrattino mentale che ci siamo fatti del mese in questione.

SINTESI PREVISIONALE SINO A VENERDI 20 LUGLIO 2012:
venerdì 13 luglio: temporali al mattino tra est Lombardia, specie fascia montana e monti del Triveneto, anche qui con sconfinamenti sulla fascia pedemontana. Per il resto tempo parzialmente soleggiato al nord, generalmente buono al centro-sud, salvo passaggi nuvolosi medio-alti. Nel pomeriggio ancora qualche rovescio lungo le Alpi, specie centro-orientali, altrove bel tempo, salvo addensamenti cumuliformi lungo la dorsale appenninica. Temperature in calo nelle aree interessate da temporali, per il resto senza grandi variazioni.

sabato 14 luglio: molte nubi sulle Alpi e le Prealpi con rovesci o brevi temporali a partire da ovest. Incerto anche in Valpadana con spunti temporaleschi pomeridiani, specie sulle zone più settentrionali, sulle coste e bassa pianura generalmente asciutto ma a tratti un po' nuvoloso, al centro-sud bel tempo, salvo temporanei addensamenti sull'alta Toscana e nel pomeriggio lungo la dorsale appenninica del centro. Velature sempre possibili in movimento da ovest verso est. Sempre caldo intenso al sud, più moderato al centro e soprattutto al nord, dove il clima nelle Alpi risulterà fresco.

domenica 15 luglio: ancora nubi e rovesci sparsi su Alpi centro-orientali e pianure del Triveneto, in sconfinamento verso sera sulla Romagna, sereno al nord-ovest con clima ventilato e gradevole, tempo buono anche al centro-sud e ancora molto caldo sul meridione, arrivo del Maestrale a fine giornata sulla Sardegna.

lunedì 16 luglio: bel tempo al nord, salvo residui temporali al mattino sulla Romagna, instabile su medio Adriatico e dorsale appenninica del centro con qualche rovescio o temporale, altrove parziali addensamenti ma in un contesto soleggiato e ventilato con calo generale delle temperature.

martedì 17 luglio: soleggiato e gradevole ovunque, salvo residui addensamenti in Adriatico e sul basso Tirreno. Caldo ampiamente sopportabile. Fresco nelle Alpi.

mercoledì 18 luglio: soleggiato e di nuovo caldo ovunque, ma solo moderato.

giovedì 19 luglio: tempo simile, sole e caldo in genere moderato. Nelle Alpi transito di banchi nuvolosi, ma con pochi fenomeni e prevalenza di sole.

venerdì 20 luglio: disturbi temporaleschi nelle Alpi e sul nord-ovest, segnatamente Piemonte e Valle d'Aosta, bel tempo altrove, caldo, anche afoso.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum