Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alba di Capodanno con qualche schiarita, poi faremo i conti con una nuova depressione

Atteso un deciso raffreddamento sino a domenica 4. Da lunedì 5 gennaio graduale affermazione di un campo anticiclonico di matrice sub-tropicale. Le perturbazioni atlantiche si limiteranno a lambire il nostro Paese.

La sfera di cristallo - 31 Dicembre 2003, ore 15.07

La tregua del maltempo, prevista tra la notte di San Silvestro e il pomeriggio di Capodanno, sarà purtroppo di breve durata. E' infatti previsto un nuovo peggioramento per la formazione di un minimo barico sul Mar Ligure che tenderà poi a traslare verso le nostre regioni meridionali, mantenendo attive condizioni di maltempo, soprattutto lungo il versante adriatico e al meridione. Contemporaneamente affluirà gradualmente aria fredda dai quadranti nord-orientali che investirà dapprima l'alto Adriatico e l'Appennino centro-settentrionale ed in seguito, più attenuata, il meridione. Sono previste nevicate a quote basse sull'Appennino centro-settentrionale e, per qualche ora, anche su alcune zone di pianura del nord. Dopo la generale sventagliata di Bora e Grecale, da lunedì 5 la regia del "musical permanente del tempo" verrà affidata all'anticiclone sub-tropicale che ci terrà compagnia per qualche giorno (sabato 9?), deviando le perturbazioni oltralpe e favorendo un rialzo della temperatura, specie lungo le coste ed in montagna. Peccato: il freddo che sopraggiugerà da nord-est poteva preparare il terreno a nuovi eventi nevosi per diverse regioni, invece svanirà gradualmente nel nulla. Vi rinnoviamo gli auguri per un bel 2004 e vi diamo appuntamento alle previsioni delle 13, del giorno di Capodanno, naturalmente... PREVISIONI SINTETICHE SINO a MERCOLEDI 6 GENNAIO CAPODANNO: qualche schiarita in mattinata al nord e al centro, ancora nubi irregolare con qualche rovescio isolato sul meridione. Temperature senza grosse variazioni. VENERDI 2 GENNAIO 2004: coperto con precipitazioni su Liguria, Piemonte, Lombardia, basso Veneto, Emilia-Romagna con neve sino a bassa quota 300-400 m, ma qualche fiocco possibile anche in pianura, nuvoloso sul resto del nord ma senza fenomeni. In giornata migliora tranne sulla Romagna dove si avranno ancora piogge o nevicate sino a notte inoltrata. Al centro-sud tempo in peggioramento con neve a quote sempre più basse sulla Toscana e sulle Marche, altrove sui 1100-1400 m. Calo termico al nord e su parte del centro. SABATO 3 GENNAIO 2004: miglioramento al nord ma ancora nuvolaglia su pianure occidentali, Prealpi lombarde ed Emilia-Romagna con isolate e deboli nevicate in esaurimento nel corso del pomeriggio. Sulla Romagna ancora qualche debole nevicata, anche mista a pioggia, graduale miglioramento dal pomeriggio. Sulla Toscana soleggiato e ventoso, neve nelle vallate più orientali portata da est, miglioramento anche su Umbria e Lazio, dove al mattino sarà ancora possibile qualche rovescio, nevoso sino a quote collinari, nuvolosità irregolare sulla Sardegna con isolati scrosci e neve sul Gennargentu, su Marche ed Abruzzo nuvoloso con neve sino a 400-500 m. Al sud perturbato con piogge e rovesci, neve oltre i 1200 m, i fenomeni tenderanno a concentrarsi sulle zone adriatiche. Temperature in calo ovunque. DOMENICA 4 GENNAIO 2004: sereno al nord e al centro, ancora instabile al sud con nevicate sulle zone interne già sui 500-600 m, specie su Molise e Lucania, in serata tendenza a miglioramento. Temperature in calo al sud, stazionarie altrove. LUNEDI 5 GENNAIO 2004: ultimi annuvolamenti al sud, per il resto soleggiato e, in montagna, più mite. MARTEDI 6 GENNAIO 2004: transito di un fronte a nord delle Alpi: qualche debole nevicata possibile in serata su Zona Bianco, Val Formazza, zona del Gottardo, alta Valtellina, zona Brennero, alto Friuli, per il resto molte velature a spasso per la Penisola senza alcuna conseguenza, possibili nebbie sulle pianure. temperature in aumento. MERCOLEDI 7 GENNAIO 2004: annuvolamenti passeggeri lungo il versante adriatico con isolate piogge su Abruzzo, Molise e Gargano, altrove soleggiato, temperature in calo sulle Alpi orientali, in aumento altrove.

Autore : Alessio Grosso, Capo Redattore

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum