Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Al nord vince lo smog, ombrelli spesso aperti al centro e al sud, il freddo sempre meno importante

Un centro depressionario in sede mediterranea invierà diverse perturbazioni in direzione delle Isole Maggiori e del nostro centro-sud. Il nord ai margini beneficerà solo a tratti di un po' di vento, ancora niente neve sulle Alpi, freddo in temporanea ritirata.

La sfera di cristallo - 28 Gennaio 2011, ore 15.43

E' il bello della meteorologia: tutto si basa su un delicato equilibrio di forze, dove anche ogni piccolo tassello ha il suo peso determinante nell'evoluzione a grande scala. Sicuramente il celebre aneddoto di Lorenz, secondo il quale il battito d'ali di una farfalla in Brasile può far scatenare un temporale in Texas, è quello che calza meglio e che riassume senza tanti giri di parole la stupefacente variabilità e l'irresistibile fascino di questa scienza.

Perchè questa premessa? Perchè quanto vivremo tra qui e i primi giorni di febbraio sarà il risultato finale di una complessa serie di manovre che provengono da posti lontani. Avremo una Corrente a Getto in uscita dal continente nord-americano che schiaccerà sull'acceleratore spazzando il gelo statunitense e sostituendolo con aria più mite proveniente dal Pacifico. Quest'aria mite a sua volta si tufferà sull'Atlantico dove andrà a gonfiare un blocco di alta pressione, lo stiracchierà verso l'Europa centro-settentrionale attraverso le Isole Britanniche, disperdendo poi l'aria fredda ivi presente. Ma non è finita.

Questa aria fredda, per bilanciare pesi e misure, dovrà per forza di cose tornare indietro e, nel suo peregrinare, inciamperà sul Mediterraneo dove andrà ad alimentare un piccolo ma insidioso vortice depressionario. Indubbiamente un bel guazzabuglio senza apparente filo logico che denota senz'altro una fase di transizione dell'inverno.

Durante questa fase le nostre regioni centro-meridionali e le Isole Maggiori saranno quelle che avranno la peggio, intendendo dire con questo che verranno con più disinvoltura investite dalle piogge legate al vortice descritto. Il nord, data la sua posizione un po' più defilata rispetto al centro nevralgico, rimarrà ai margini, con quella benedetta neve che tenterà più volte di riagguantare le Alpi da settimane disertate, senza riuscirci e finendo al più per ingiallire sulla bassa Padana.

Insomma una fase di assoluta incertezza, per qualche verso anche un po' incolore e deleteria dato che non scongiurerà il blocco del traffico previsto domenica su oltre 80 comuni, principalmente siti al nord. D'altra parte un passaggio necessario affinchè la natura assuma un nuovo equilibrio e porti avanti la stagione nel migliore dei modi.

SINTESI PREVISIONALE FINO VENERDI

SABATO, 29 GENNAIO 2011

Nuvolaglia irregolare un po' su tutto il Paese, con tendenza a rovesci sulla Sardegna. Qualche precipitazione in serata anche su Imperiese e Cuneese, nevosa fino in pianura su quest'ultimo settore. Asciutto altrove. Ventoso, soprattutto al centro-sud e sulle Isole.

DOMENICA, 30 GENNAIO 2011

Prevalenza di sole sulle Alpi centro-orientali, altrove coperto con precipitazioni su Liguria, basso Piemonte, Emilia, Romagna e regioni del centro-sud peninsulare. Possibilità di nevicate in pianura su Cuneese, Astigiano, Alessandrino, pedemontana emiliana, entroterra ligure (qui fin verso i 300 metri). Fiocchi oltre i 600-800 metri su Toscana, Umbria e Marche, oltre i 1000  sull'Abruzzo, i 1200 su Lazio e Molise, i 1500-1600 metri sull'Appennino meridionale. Ventoso per Scirocco.

LUNEDI, 31 GENNAIO 2011

Instabile su tutto il Paese, con possibilità di deboli precipitazioni sparse alternate a prevalenti pause asciutte. In mattinata qualche fiocco intorno a 400 metri in val Padana, miste a pioggia localmente anche più in basso. Possibilità di isolati temporali su est Sicilia e Calabria ionica. Ancora Scirocco al centro-sud. Più freddo e umido al nord.

MARTEDI, 1 FEBBRAIO 2011

Instabile al centro-sud, con rischio di rovesci sparsi e qualche spunto temporalesco, specie sul Lazio in mattinata e sulla Sicilia la sera. Soleggiato su Alpi centro-orientali e Triveneto. Scirocco teso al centro e al sud dove non farò freddo.

MERCOLEDI, 2 FEBBRAIO 2011

Temporali su Isole Maggiori, Calabria e Campania. Torna il sole al nord. Ventoso e meno freddo anche al nord per possibile tendenza favonica.

GIOVEDI, 3 FEBBRAIO 2011

Ancora maltempo al centro, al sud e sulle Isole Maggiori. Limite delle nevicate a quote alte. Soleggiato al settentrione per vento da nord e tendenza favonica. Non farà freddo.

VENERDI, 4 FEBBRAIO 2011

Si abbassa la quota neve sull'Appennino. Rovesci residui al sud. Bello al nord. Temperature in lieve generale calo.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum