Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Abbonamento all'inverno: prorogato fin dopo il 20 febbraio

Fino a tutto il prossimo week-end diversi nuclei di aria instabile confluiranno sul nostro meridione dove manterranno attive condizioni di tempo abbastanza freddo e instabile, con ulteriori nevicate a tratti fino a bassa quota. Dal 19 poi ecco farsi avanti dall'est europeo una massa di aria fredda continentale...

La sfera di cristallo - 13 Febbraio 2013, ore 16.13

 Vince la linea fredda. Questa mattina meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Freddo-e-neve-il-modello-inglese-ci-riprova-dopo-il-20-l-americano-lo-snobba--/40460/ avevamo messo sul piatto le varie ipotesi che scaturivano dalle analisi probabilistiche e avevamo posto l'accento su quella maggiormente probabile: l'irruzione di aria fredda continentale nel corso della terza decade di febbraio, ovvero a partire dal martedì 19.

Ebbene le ultimissime elaborazioni hanno suffragato questo scenario, tanto che il grande freddo giacente sulle vaste pianure della Russia tenderà con sempre maggior probabilità a muovere lentamente alla volta del cuore dell'Europa. I giorni che vivremo da qui sino al 19 del mese faranno da cerniera tra una prima fase fredda che ha portato nevicate su diverse zone del territorio italiano, e una seconda dose di freddo nuova di zecca che ci porterà fino al tramonto di febbraio.

Attenzione dunque, non fate affidamento sull'illusione ottica delle ore di luce vistosamente aumentate e del sole che inizia a cavalcare sempre più alto sull'orizzonte. Le ore centrali delle giornate soleggiate potranno anche dare l'impressione che la primavera stia avanzando, ma il profumo di neve che rimarrà nell'aria delle nostre città (inquinamento permettendo) ci suggerisce che l'impostazione della circolazione rimarrà invernale e votata a ulteriori apporti freddi.

Un inverno che tanto doveva dare a gennaio e che invece ha spostato tutto il suo asse di fenomeni nel bel pieno di febbraio. Visti anche gli ultimi trascorsi si tratta di caso o siamo di fronte ad una nuova linea di tendenza? Gli anni a venire daranno la risposta a tutti i nostri dubbi. Per ora basti sapere che sarà buon cosa non riporre gli abiti pesanti alla prima giornata di relativa mitezza illusoria. L'inverno ha ancora molto da dire, forse il meglio di quanto abbia fatto finora, e la primavera per ora può sicuramente aspettare.

LINEA DI TENDENZA FINO A MERCOLEDI 20 FEBBRAIO 2013

GIOVEDI 14 lieve instabilità su Triveneto, Emilia, Romagna, medio Adriatico e meridione, con cieli nuvolosi e possibilità di precipitazioni sparse. Deboli nevicate fino in collina possibili in Emilia Romagna, progressivamente più in alto al centro e al sud. Più sole sulle rimanenti regioni, ma con strati nebbiosi e gelate in val Padana. Tra pomeriggio e sera aumentano le nubi al nord-ovest.

VENERDI 15 nubi al centro-nord e sulla Sardegna, con rovesci sull'Isola. Qualche spruzzata di neve lungo le creste alpine di confine, ma in attenuazione. Altrove variabilità, ma con ampi spazi di sereno. Temperature in lieve generale aumento. Rasserena in serata a partire dall'estremo nord-ovest.

SABATO 16 nubi su nord-est, medio Adriatico e meridione, con rovesci sparsi su quest'ultimo settore. Quota neve tra 600 e 1000 metri. Più sole sugli altri settori, ma con rischio nebbia in val Padana e nelle valli toscane, specie al mattino. Temperature stazionarie.

DOMENICA 17 ulteriore instabilità al sud, con rovesci sparsi, locali temporali e nevicate a quote medio-basse. Bello altrove ma con nebbie estese in val Padana e, al mattino, anche nelle valli di Toscana e Lazio. Freddo.

LUNEDI 18 e MARTEDI 19 bello su gran parte d'Italia, ad eccezione dell'estremo sud, dove avremo ancora qualche nota di instabilità. Temperature in aumento lunedì, ma clima ancora freddo di notte e al mattino. Ulteriore rischio nebbie sulle zone di pianura, specie in val Padana. Martedì sera nubi in aumento su est Alpi, con qualche nevicata lungo i confini.

MERCOLEDI 20 si attivano nuovamente condizioni di generale instabilità su Triveneto, Emilia, Romagna e su tutto il centro-sud, cui si accompagnerà anche un generale e sensibile calo delle temperature a partire dai versanti adriatici e in estensione a tutta l'Italia.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum