Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

A metà settimana qualche temporale a spasso per l'Italia, poi tanto sole e caldo

Lasciamo sfogare la coda di un ultimo fronte freddo in transito lungo l'Adriatico, poi l'anticiclone ci farà visita da ovest e sarà di nuovo estate vera per un po'.

La sfera di cristallo - 1 Luglio 2013, ore 15.37

Luglio caldo? Cominciamo a dire luglio normale, che andrebbe benissimo. L'ultima insidia prima di un periodo tranquillo e stabile della durata di almeno 4-5 giorni, potrebbe derivare dal transito della coda di un impulso temporalesco lungo le regioni adriatiche, un classico potremmo dire, uno di quei fronti che scivolando da nord-ovest verso sud-est, fa da apripista all'arrivo dell'anticiclone.

Un anticiclone che dovrebbe imporsi in modo più netto proprio a partire da venerdì 5 e dar vita alla seconda fiammata calda della stagione, dopo quella che abbiamo vissuto nel corso della terza decade di giugno.

Naturalmente sono da mettere in conto punte di 35°C, ma non dovremmo comunque raggiungere valori record, anche perchè l'anticiclone potrebbe non distendersi in modo così deciso sul nostro territorio, ma anzi lasciare spazio a qualche infiltrazione fresca da nord-est, diretta verso il medio Adriatico ed il meridione.

Novità potrebbero intervenire oltretutto durante la seconda decade del mese. In questi giorni molti sottolineano che un Mediterraneo fresco non è garanzia di stabilità prolungata, bensì "calamita" per l'inserimento di altre saccature in discesa dal nord Europa. In realtà non vi è alcuna certezza in merito.

Molte stagioni sono partite in ritardo regalando estati prolungate sino a metà settembre ed oltre partendo anche con premesse peggiori. Oltretutto sperimentare il famoso "freddo delle pecore" a cavallo tra fine giugno e metà luglio è decisamente frequente nelle Alpi. Le pecore al pascolo, già tosate, patiscono gli ultimi freddi in arrivo dal nord Europa, prima di riscaldarsi con i flussi caldi indotti dall'anticiclone.

Se invece entro metà mese la stagione dovesse davvero prendere una piega insolita, con guasti tosti, stile luglio 2002, e non solo piccoli disturbi (magari relegati in Adriatico) state pur certi che non aspetteremo molto a segnalarvelo.

SINTESI PREVISIONALE SINO A LUNEDI 8 LUGLIO 2013:
martedì 2 luglio: 
al nord leggera instabilità con annuvolamenti irregolari e qualche rovescio sparso possibile, segnatamente sui rilievi e nel pomeriggio, anche a sfondo temporalesco. Bel tempo altrove, salvo isolati temporali pomeridiani in Appennino. Temperature senza grandi variazioni. 

mercoledì 3 luglio: al nord ovest passaggi nuvolosi con locali rovesci nelle Alpi, ma tempo generalmente asciutto in pianura, al nord-est nuvolosità irregolare con possibili rovesci o temporali, specie in serata e nella notte su giovedì con calo termico, grandinate e colpi di vento. Bel tempo altrove, salvo addensamenti al centro e qualche isolato focolaio temporalesco in Appennino. Temperature invariate.

giovedì 4 luglio: bello al nord-ovest grazie al foehn, temporali su nord-est ed Emilia-Romagna al mattino presto, poi sulle regioni centrali, localmente forti nelle zone interne e montuose, più probabili in Adriatico, al sud ancora bello, ma peggiora in giornata sul Molise e le zone interne campane con qualche rovescio. Temperature in aumento al nord-ovest, in calo altrove.

venerdì 5 luglio: residui fenomeni al sud e lungo la dorsale appenninica, bello altrove. Temperature in aumento al centro-nord.

sabato 6 e domenica 7 luglio: bel tempo ovunque, salvo residua instabilità all'estremo sud e in Adriatico che originerà qualche temporale pomeridiano in Appennino. Caldo soprattutto al nord e sulle regioni centrali tirreniche.

lunedì 8 luglio: condizioni invariate.
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum