Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

A marzo si cambia marcia: ritorno delle piogge in pianura e della neve sui monti

Il tempo sembra scrollarsi di dosso l'alta pressione e ingrana la marcia della variabilità con frequenti occasioni per le precipitazioni, soprattutto al nord. Si comincerà a piccoli passi la prossima settimana.

La sfera di cristallo - 21 Febbraio 2008, ore 15.27

Si avvicina la primavera e puntualmente l'alta pressione comincia a dubitare della sua potenza, anche perchè gli indici AO e NAO tendono a mostrarsi convergenti verso un'evoluzione più dinamica del tempo alle basse latitudini. Non subito, intendiamoci, ma in prospettiva. Si comincerà dalla prossima settimana con un passaggio di deboli perturbazioni sul centro Europa che coinvolgeranno in parte anche le nostre regioni settentrionali e centrali. Intorno a venerdì la corrente a getto effettuerà una frenata abbastanza netta, quantunque non eccezionale. Questo favorirà la formazione di una profonda saccatura sull'ovest del Continente con l'alta pressione per una volta fuori gioco. La saccatura farà capo ad un vortice depressionario centrato sul Mar di Norvegia e all'altezza del suo vertice si formerà un minimo depressionario al suolo posizionato sul nord Italia con garanzia di un passaggio perturbato con i fiocchi sui monti e con piogge anche battenti in pianura, visto il richiamo sciroccale intenso che precederà il sistema frontale. Sistema che dispenderà ovviamente i primi temporali stagionali lungo le regioni tirreniche e che, se transitasse davvero e non solo sulle mappe previsionali, avrebbe il merito di dare una grossa mano ai nostri invasi in vista dell'estate, sperando che non resti un caso isolato... Prima di arrivare a questo guasto però dobbiamo ancora vivere l'ultimo exploit anticiclonico: nel week-end, dove il cielo si manterrà quasi sereno o velato ovunque. La svolta marzolina ci consegnerà poi un periodo più tonico che, se accompagnato da vento, sarà utile anche per rimuovere la concentrazione di sostanze inquinanti dalle nostre città. SINTESI PREVISIONALE SINO A GIOVEDI 28 FEBBRAIO 2008: VENERDI' 22 FEBBRAIO: nubi al sud con piogge residue su Eolie, nord Sicilia, Calabria e Puglia, tendenza a miglioramento. Un po' di nuvolaglia alta e sottile anche al nord. Per il resto bel tempo. Mite ovunque. SABATO 23 e DOMENICA 24 FEBBRAIO: bel tempo ovunque, salvo modeste velature. Domenica sera aumento della nuvolosità sulla Liguria e sulle Alpi occidentali. Molto mite. LUNEDI' 25 FEBBRAIO: nuvoloso al nord-ovest e sulla Sardegna, con qualche pioggia possibile, banchi nuvolosi anche sulla Toscana e sul resto del nord ma con tempo secco. Altrove da sereno a velato ma ancora prevalenza di sole, lieve calo termico. MARTEDI' 26 FEBBRAIO: molto nuvoloso al nord e sulle regioni centrali con precipitazioni sparse, specie a ridosso dei rilievi, dove assumeranno caratrere nevoso oltre i 1500m sulle Alpi e oltre i 1800m in Appennino. Fenomeni più sporadici sul medio Adriatico. Qualche rovescio possibile anche in Sardegna. Al sud nuvolosità variabile con ampie schiarite e tempo secco. Temperature in diminuzione al centro-nord. MERCOLEDI 27 FEBBRAIO: transito di un'altra perturbazione al nord con effetti per la verità abbastanza modesti e limitati a Liguria, regioni di nord-est e in genere arco alpino con limite della neve sempre a quote medio-alte. Anche al centro giornata nuvolosa ma segnatamente su zone tirreniche e Sardegna, dove sarà possibile qualche pioggia sparsa. Al sud nubi sulla Campania con qualche piovasco, per il resto abbastanza o parzialmente soleggiato e secco. Temperature stazionarie. GIOVEDI' 28 FEBBRAIO: nuvolosità variabile su tutto il Paese, basso il rischio di fenomeni, limitato ad isolati piovaschi. Non farà freddo.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum