Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"Sophia" ci verrà addosso, ma che strada prenderà?

La depressione il cui passaggio è previsto per la prossima settimana a partire da lunedì, porterà probabilmente rovesci e temporali localmente intensi al centro-nord, con temporanee ampie schiarite.

La sfera di cristallo - 23 Agosto 2002, ore 14.43

Ecco che dopo un periodo di relativa staticità il tempo comincia a cambiare. Come già accennato nei giorni scorsi, una perturbazione che adesso si trova sull’Atlantico tenderà a convogliare aria fredda, soprattutto in quota verso l’Europa occidentale, generando una depressione. In questo momento le elaborazioni a nostra disposizione non sono ancora in grado di prevedere con precisione la traiettoria del minimo di pressione, ma con tutta probabilità entro lunedì si formerà una lunga ansa depressionaria fra Inghilterra, Francia e Spagna che convoglierà da una parte correnti fredde verso la Francia e la Spagna, dall’altra correnti umide, calde e marcatamente instabili verso il Mediterraneo centrale. Le precipitazioni quindi non si faranno attendere, specie sul nord-ovest ed il medio-alto Tirreno; localmente potrebbero verificarsi degli episodi di maltempo molto intensi con piogge abbondanti, specie sulle coste che si affacciano sui tratti di mare più caldi e sui rilievi in generale. A tutt’oggi pare che tutto il sistema insisterà per diversi giorni, almeno fino a giovedì, su buona parte dell’Europa occidentale, e solo in seguito tenderà a traslare verso est, sotto la spinta dell’anticiclone atlantico, ansioso di tornare a proteggere il Mediterraneo. Non ci è dato ancora di sapere se il suo progetto andrà a buon fine; per saperne di più ci aggiorneremo nei prossimi articoli; intanto vediamo di dare una previsione di massima fino a venerdì prossimo: Domenica 25: cielo velato, localmente nuvoloso al centro-sud, con isolati rovesci pomeridiani su Appennino centro-meridionale e rilievi sardi. Temporali nel pomeriggio anche sulle Alpi Lunedì 26: rapido peggioramento al nord-ovest con piogge e temporali localmente intensi alternati a brevi schiarite; nubi in aumento su tutte le regioni occidentali. Cielo velato altrove con temperature in aumento al centro-sud. Martedì 27: estensione dei fenomeni al resto del nord e alla Toscana, con precipitazioni che in alcuni casi potrebbero risultare abbondanti. Nubi in aumento sulle altre regioni, specie su quelle occidentali. Temperature in calo al nord-ovest in serata. Mercoledì 28: Tempo ancora marcatamente instabile su nord, centro e Campania con piogge e temporali localmente molto intensi; irregolarmente nuvoloso altrove. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni in serata su Valle d’Aosta, Piemonte e Riviera di Ponente. Temperature in calo sul versante occidentale della Penisola Giovedì 29: il tempo rimarrà instabile, con rovesci e temporanee ampie schiarite sul nord-ovest, il versante tirrenico e la Sardegna; al sud ci potrà essere qualche breve acquazzone di passaggio, mentre sul versante adriatico i fenomeni saranno ancora piuttosto diffusi. Venerdì 30: le precipitazioni tendono a concentrarsi sul versante adriatico per poi cessare del tutto nel corso della giornata; sulle altre zone il cielo torna gradualmente azzurro.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum