Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"INVERNATA" da domenica a mercoledì

In seguito evoluzione incertissima ma probabile passaggio di fronti perturbati al nord.

La sfera di cristallo - 5 Dicembre 2003, ore 16.07

Dall'esagerato tepore primaverile di questi giorni, passeremo in meno di 48 ore ad un bel freddo nordico e ci voleva. Ci chiedevamo infatti dove fosse finito l'inverno... Almeno una zampata il Generale intende darla; eh si, perchè non è detto che poi ne piazzi altre nel corso della stagione. Quindi tanto vale godersi l'atmosfera natalizia invernale festeggiando l'Immacolata in grande stile. Stringetevi intorno agli affetti più cari, all'albero, al presepe e ai simboli religiosi a cui tenete di più (se non siete credenti fa lo stesso) e respirate quest'aria scandinava a pieni polmoni. Anche fare lo shopping natalizio potrebbe essere più bello sotto un bel cielo imbronciato o gonfio di neve. Perchè, si domanderà qualcuno, arriverà la neve? Per gli ultimi ritardatari è bene ripeterlo: si, insieme al freddo una spruzzatina di neve potrebbe arrivare al nord ma soprattutto sulle regioni del medio e basso Adriatico e in genere sul meridione a quote comprese tra il litorale e la collina. Insomma: un'ondata fredda con i fiocchi... La dinamica l'abbiamo già illustrata: sul bordo orientale dell'alta pressione scenderà questa corrente gelida legata ad una saccatura che avrà il suo motore in un vortice sul nord della Russia. Un altro vortice, non meno importante, finirà per formarsi ed isolarsi sul Mediterraneo centrale in prossimità del Mar Jonio. Tale figura avrà la tendenza a divenire una sorta di mina vagante di cui ancora non si conosce l'evoluzione. L'ipotesi più accreditata lo vede sprofondare attenuato sul nord Africa e disegna l'Italia abbracciata dall'alta pressione; altre ipotesi, sia pure in minoranza, lo vedono invece traslare nuovamente verso nord, grazie alla spinta del ramo del getto sub-tropicale che lo rimetterà in moto. Seguendo questa seconda opzione il vortice stesso fungerebbe poi da calamita per le saccature atlantiche. In altre parole resterebbe attiva una figura aperta di bassa pressione nel cuore del Mediterraneo dalle conseguenze imprevedibili. Alla fine comunque le due ipotesi trovano un punto di convergenza nel graduale ritorno del letto delle correnti atlantiche con una perturbazione pronta a visitare il nord già venerdì 12 dicembre ma con basso rischio di neve al piano. SINTESI PREVISIONALI sino a venerdì 12 dicembre: Sabato 6 dicembre: tutto tranquillo o quasi sino a sera, nella notte su domenica generale peggioramento al nord, sulle centrali adriatiche e sul meridione. Temperature ancora miti, ma in calo dalla serata. Domenica 7 dicembre: peggioramento su tutta la Penisola ma con fenomeni più importanti su medio Adriatico e meridione: Spruzzate di neve sulle zone pedemontane del nord e sulle Prealpi, maggiori schiarite su Liguria, versante centrale tirrenico, Sardegna occidentale. Nel pomeriggio migliora su quasi tutto il nord. Neve sin sul litorale in giotnata su medio e basso Adriatico, sui 600-700 m sull'Appennino meridionale. Ventoso ovunque, freddo! Lunedì 8 dicembre: nuvoloso e nevoso su medio e basso Adriatico, instabile con rovesci e neve sino a 600 m anche sul resto del meridione, tempo migliore sulle centrali tirreniche, Sardegna e settentrione, ulteriore calo termico al centro-sud, al nord valori stazionari. Martedì 9 dicembre: al sud ancora instabile con rovesci, nevosi sino a 300-500 m ma occasionalmente ancora sul litorale su Molise e Puglia, migliora su medio Adriatico, sereno altrove, ancora freddo con gelate mattutine. Mercoledì 10 dicembre: sempre freddo su tutto il Paese ma con probabile assenza di precipitazioni. Giovedì 11 dicembre: sereno, possibile rialzo delle temperature in montagna, in pianura e nelle valli ancora freddo, specie di notte e al mattino, insorgenza delle nebbie. Venerdì 12 dicembre; dapprima sereno, nel pomeriggio nubi in aumento al nord e sulla Toscana, altrove ancora bel tempo. In serata possibili precipitazioni sulle Alpi con neve oltre i 600-700 m.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum