Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prospettive di FREDDO INTENSO per l'Italia entro la prima metà dicembrina?

Cosa succederebbe al tempo atmosferico italiano se l'alta pressione andasse ad isolarsi sopra la penisola Scandinava? Diversi run di previsione forniti sia dal modello americano sia da quello inglese, continuano anche oggi a porre l'accento su questa possibile evoluzione squisitamente INVERNALE.

Ipotesi estreme... - 3 Dicembre 2013, ore 12.30

Volgendo lo sguardo su previsioni a lungo termine, emergono anche oggi delle notevoli potenzialità per quanto riguarda l'arrivo di un episodio invernale degno di nota già entro la prima metà dicembrina. L'arrivo dei rigori invernali sull'Europa centrale (Italia compresa) sarebbero determinati da alcune complesse "manovre" atmosferiche caratteristiche di un pattern che ha governato anche altre fasi invernali del passato. (febbraio 1991)

Questo particolare pattern atmosferico viene definito col termine SCAND++ e consiste nella presenza di una cellula autonoma di alta pressione collocata ad alte latitudini al di sopra della penisola Scandinava. Questo anticiclone durante il periodo invernale tende a presentare un settore orientale (vicino alla Russia) dalle caratteristiche termiche, date cioè dal peso dell'aria fredda incollata al suolo, mentre la parte occidentale rivolta verso l'oceano Atlantico presenta una componente dinamica (anticiclone a cuore caldo).

La presenza di una zona d'alta pressione centrata su questo settore d'Europa, è spesso sintomo di grandi manifestazioni invernali sull'Europa centrale e meridionale. La posizione assunta dall'alta pressione nei confronti del Mediterraneo, determina infatti l'instaurarsi di una circolazione antizonale (venti orientali) che possono determinare intensi raffreddamenti della temperature sin verso i settori europei occidentali. In queste condizioni, nuclei di vorticità potenziale possono percorrere a ritroso l'Europa, andando a generare con estrema facilità ciclogenesi di stampo mediterraneo, oppure fornendo linfa vitale ad alcune "ex" depressioni atlantiche sovente arenate sugli estremi settori occidentali europei.

Quando l'alta pressione migra con la sua roccaforte dai settori atlantici a quelli scandinavi, viene infatti "raggirata" sia dall'aria gelida proveniente da est, sia dagli impulsi atlantici "figli" delle vorticità canadesi. A sua volta a fornire linfa vitale per la creazione dell'anticiclone su questo settore d'Europa, ci pensa il forcing dinamico offerto dalla poderosa iniezione di calore rivolta alle alte latitudini, garantita proprio dalla presenza di una sostenuta ma circoscritta attività del polo ciclonico canadese.

La previsione qui proposta si riferisce a mercoledì 11 dicembre e mostra un nucleo di vorticità potenziale che, con moto retrogrado da est verso ovest viene agganciato da una depressione atlantica ormai indebolita a ridosso dell'Europa occidentale. Questo pattern con caratteristiche assai simili, è stato responsabile di una breve ma intensa ondata di gelo e neve che nel febbraio 1991 interessò lo stivale.

La traiettoria percorsa dal nucleo di vorticità portato dai venti da est risulta ancora estremamente incerta. Alcuni cluster di previsione propendono per una sua migrazione sin verso l'Europa occidentale, esponendo le regioni del nord all'arrivo di nevicate anche in pianura, altre previsioni fanno arenare il medesimo nucleo di vorticità sulle regioni del centrali o meridionali, determinando quindi delle conseguenze completamente diverse sullo stivale.

Solo col passare dei giorni potremo avere in tal merito delle risposte più precise.

Seguite gli aggiornamenti.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.16: A14 Pescara-Bari

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Lanciano (Km. 413,8) e Val Di Sangro (Km. 42..…

h 03.06: A15 Raccordo La Spezia-Lerici

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo La Spezia - Via Valdilocchi - Porto Est e Svincolo Leric..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum