Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone pazzo: Europa divisa in due, caldo ad ovest, fresco ed instabile ad est

Cosa potrebbe succedere sul suolo italiano se l'anticiclone puntasse troppo ad ovest? Proviamo a dare una risposta guardando queste due curiose previsioni alternative del modello americano.

Ipotesi estreme... - 9 Aprile 2013, ore 16.00

E' un Europa divisa in due quella che oggi viene vista sulle previsioni a lungo termine del modello americano GFS. In effetti esiste una probabilità non del tutto remota che l'anticiclone previsto la prossima settimana possa posizionarsi più ad ovest del previsto. Così facendo andrebbe avviandosi sull'Italia un nuovo periodo di tempo instabile, fatto soprattutto di temporali e rovesci pomeridiani. L'elevato irraggiamento solare dell'ultima decade di aprile darebbe manforte alla creazione dei primi episodi convettivi della stagione primaverile 2013, ormai in fase di maturità.

Abbiamo deciso di citarvi in particolare due cluster alternativi i quali grossomodo prevedono scenari dall'impatto simile sul suolo italiano anche se scendendo nel dettaglio sono differenti e si prestano a due evoluzioni successive assai diverse tra loro.

- Il primo scenario si riferisce a martedì 23 aprile e contempla la presenza di un'area ad elevato geopotenziale sull'Europa occidentale a cavallo tra penisola Iberica, Francia e Regno Unito. Questa zona di alta pressione avrebbe dei geopotenziali decisamente elevati per il periodo e sarebbe garanzia per le aree sopraccitate, di tempo assai stabile ed anche piuttosto caldo in relazione alle temperature che abbiamo avuto sinora.

Volgendo lo sguardo all'Europa orientale, di riflesso si attiverebbe una circolazione fresca da nord-est che sarebbe garanzia di instabilità pomeridiana diffusa su tutto il Paese ma con maggiore convinzione sulle regioni meridionali. Da notare infine come l'anticiclone sia ancora intimamente legato ad una sorta di "cordone ombelicale" che alimenta costantemente con nuova aria calda subtropicale la struttura dell'alta pressione. Una struttura di questo tipo sarà aggirata con molta difficoltà dalle masse d'aria fredda presenti poco più ad est o ad ovest.

- Il secondo scenario è solo apparentemente simile. Anche in questo caso si nota la presenza di una zona ad alto geopotenziale collocata sul Regno Unito, controbilanciata da una zona a geopotenziale basso sull'Europa orientale che coinvolge direttamente anche l'Italia. In questo caso, data la maggiore strutturazione del flusso fresco orientale, sarebbe da aspettarsi qualche fenomeno più organizzato, tuttavia la differenza più grande sta proprio nella zona anticiclonica sull'Europa occidentale.

In questo secondo caso l'anticiclone appare scollegato dall'alimentazione calda subtropicale proveniente dalle basse latitudini. Stiamo commentando quello che in meteorologia viene definito "cut-off anticiclonico", cioè un'area di alta pressione che tende ad isolarsi come sistema autonomo non essendo più alimentata da aria calda. In questo secondo caso le prospettive successive potrebbero risultare assai più instabili rispetto al primo caso.

L'anticiclone verrebbe aggirato con maggiore facilità dalle masse d'aria instabili atlantiche o nord-orientali.

Ai posteri l'ardua sentenza. Al momento si tratta solo di congetture in un panorama modellistico che nel lungo termine propone gli scenari più disparati.

Il modello europeo conferma l'ipotesi dell'anticiclone occidentalizzato: Leggete qui: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Fermi-tutti-Parla-l-Europeo--/41113/ di Paolo Bonino.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum