Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Week-end delle Palme, l'alta pressione "concede" qualche nota di instabilità

Un blocco di aria fredda che dalla regione scandinava si dirigerà verso i Balcani sfiorerà anche l'Italia, attivando moderate condizioni di instabilità, soprattutto lungo i versanti orientali. Sotto osservazione però anche una goccia fredda atlantica in avvicinamento da ovest.

In primo piano - 26 Marzo 2012, ore 10.37

 E dopo l'alta pressione? Anche se gli scenari che ci propone la nostra modellistica tendono giorno dopo giorno a ridimensionare quello che inizialmente era stato individuato come un possibile cambiamento del tempo, dobbiamo prendere atto che a inizio aprile qualcosa succederà.

Qualunque figura si troverà a dover affrontare l'arduo compito di smantellare il super anticiclone avrà dunque serie difficoltà a imporsi e, soprattutto, a tener fede ai propositi che matematicamente si profilano nei modelli a diversi giorni di distanza. Ciononostante abbiamo individuato due figure che tenteranno nell'ardua impresa.

La prima, la principale, è legata all'approfondimento di un vortice depressionario colmo di aria fredda sull'Europa orientale. La perturbazione che aprirà il varco dell'aria fredda dalla Scandinavia verso i Balcani si servirà di una perturbazione la cui coda transiterà in prossimità dei versanti orientali della nostra Penisola tra la Domenica delle Palme e la successiva giornata di lunedì.

Tutto si tradurrà in una generale tendenza all'instabilizzazione atmosferica, dovuta sia al calo della pressione, sia all'afflusso di aria fresca in quota. Dopo un sabato complessivamente ancora soleggiato, pur con le prime scaramucce pomeridiane sulle Alpi orientali, domenica vedrà una situazione più movimentata, con tempo un po' incerto fin dal mattino e con un pomeriggio a rischio rovesci sparsi, soprattutto a ridosso delle zone montuose e pedemontane, dove alto sarà il rischio di temporali.

Oltre al rischio ombrello si segnala l'ingresso di aria più fredda con generale calo delle temperature. Lungo i versanti adriatici e al nord-est questo calo sarà piuttosto sensibile, anche per via della forte scaldata dei giorni precedenti. I valori termici infatti caleranno anche di 6-7 gradi ma a fatica rientreranno nelle medie stagionali, dato il  quadro termico anticiclonico da primavera inoltrata.

Chiudiamo questo aggiornamento anticipando che l'evento descritto potrebbe avere un seguito nella prima settimana di aprile, quando un vortice dall'Atlantico potrebbe avvicinarsi attraverso la via spagnola con possibilità di venire agganciato dalla circolazione depressionaria balcanica. L'Italia si troverebbe esattamente sotto il ponte depressionario di collegamento tra le due figure, con possibile fase di fervente instabilità primaverile associata a tempo fresco e dinamico.

Ne riparlemo a tempo debito.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum