Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Vortice in sviluppo sul basso Tirreno, attesi TEMPORALI al sud

L'aria fredda giunta dall'Artico si è gettata sul Mediterraneo instabilizzandosi. Il gioco con l'incrocio delle correnti alle varie quote sarà all'origine della formazione di nubi imponenti e strutture temporalesche sulle nostre regioni meridionali

In primo piano - 6 Marzo 2008, ore 09.25

La massa di aria fredda pervenuta dalle latitudini polari si è tuffata sul Mediterraneo e ha raggiunto il canale di Sardegna. La trottola vorticosa ha subito trovato un habitat estremamente favorevole al suo insediamento grazie all'energia e all'umidità catturata dalle tiepide acque del Mare Nostrum. L'aria fredda che ancora lo alimenterà da tergo nelle prossime ore, richiamerà aria molto mite dal nord Africa. L'attivo contrasto tra le due masse d'aria sarà all'origine dell'approfondimento di un sistema frontale il cui ramo caldo sta sfilando in queste ore lungo l'asse basso Tirreno-Italia meridionale-Adriatico centrale. Il contributo di nuovi impulsi instabili che si inseriranno da nord-ovest all'interno della struttura depressionaria rafforzerà la massa nuvolosa la quale risentirà anche dell'azione dinamica della soprastante corrente a getto orientata da sud-ovest verso nord-est. L'incrocio di questi venti alle varie quote genererà quello che tecnicamente è noto come "shear", fenomeno che agevola la propensione dell'aria a risalire invorticandosi e generando cosi nubi temporalesche. Nelle prossime ore ci dobbiamo attendere dunque una intensa fase di tempo perturbato su Campania, Calabria, Basilicata e Puglia dove si prevedono precipitazioni talora intense e a carattere appunto temporalesco. Tra giovedi e venerdi il minimo, ruotando attorno al proprio asse, si porterà progressivamente verso lo Jonio e la macchina perturbata seguiterà a funzionare alla perfezione su tutto il meridione d'Italia fino alle porte di sabato. Il ramo occluso della perturbazione sospingerà nel frattempo le sue masse nuvolose da nord-est contro i versanti adriatici della catena appenninica la quale produrrà un buon effetto sbarramento foriero di precipitazioni intense anche su parte delle regioni centrali, in particolar modo su Marche meridionali, Abruzzo e Molise. La neve è attesa su queste ultime regioni inizialmente fino a 700-800 metri, tuttavia la quota dei fiocchi salirà temporaneamente nel corso della giornata di giovedi per l'inserimento dei flussi miti in quota, quindi ridiscendere nuovamente in quella di venerdi per l'ingresso dell'aria fredda che sopraggiunge nella parte posteriore del vortice.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.24: A14 Bologna-Ancona

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato causa ripristino urgente fondo stradale nel tratto compreso tra Allacciamento A..…

h 15.19: SS73 Senese Aretina

blocco incidente

Chiusura corsia, incidente a 18,153 km prima di Incrocio Le Ville (Km. 168,7) in entrambe le dire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum