Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Vicentino: gravissimo incendio ad una fabbrica di vernici, si teme disastro ambientale

Il rogo ha raggiunto in breve tempo enormi dimensioni, divorando un capannone della "Isello Vernici". La nube tossica si è dispersa nell'aria, depositandosi sul terreno ed inquinando i corsi d'acqua circostanti. Si temono gravi conseguenze ambientali.

In primo piano - 2 Luglio 2019, ore 06.30

Nel pomeriggio di ieri, lunedì primo luglio, un vasto incendio si è sviluppato nei pressi di Brendola - provincia di Vicenza. Secondo alcune testimonianze, l'incendio è stato preceduto da due forti esplosioni, udite distintamente da alcuni residenti. In breve tempo si è levata in cielo una densa colonna di fumo che ha raggiunto una grande altezza, per diverse ore la nube di polveri è stata distintamente visibile anche da grandi distanze e adesso si teme un disastro ambientale. L'incendio si è propagato in breve tempo da un capannone della Isello Vernici, un'azienda all'avanguardia con 22 dipendenti ed una fita rete di clienti per l'Italia e per l'estero.

Ancora da accertare le cause di questo grave incidente, l'incendio è apparso sin da subito difficile da controllare. A causa della scarsa visibilità indotta dalle polveri, è stato necessario chiudere un ampio tratto dell'autostrada A4 Torino-Venezia. Chiuse in via precauzionale anche tutte le restanti strade ed arterie che forniscono l'ingresso nel paese di Montecchio Maggiore. I risultati delle prime analisi sui livelli di inquinamento dell'aria condotte da Arpav Veneto, mettono in luce un quadro preoccupante, i livelli di Benzene hanno subito un'impennata sino a 120 microgrammi/m3 contro un limite massimo di 5 microgrammi/m3.

Sono in corso anche le analisi sulle diossine, pcb ed IPA, i risultati arriveranno entro mercoledì. Nel frattempo il sindaco di Brendola ha vietato l'irrigazione dei campi in tutte le zone raggiunte dalla nube di fumo nero sprigionata dall'incendio. Resta in vigore il divieto di non consumare frutta ed ortaggi che sono stati esposti alla nube tossica, i veleni sprigionati hanno raggiunto anche il torrente Brentola.

E' notizia di pochissimi minuti fa che la nube sprigionata potrebbe avere ripercussioni anche sulla provincia di Padova. Arpav sta monitorando i livelli di inquinamento, nel frattempo è stato riaperto il tratto di autostrada A4 interdetto al traffico durante le operazioni di spegnimento.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum