Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Verso un rapido aumento delle temperature già a partire da lunedì

Un forte anticiclone alla conquista dell'Europa nell'ultima parte di giugno, entriamo nel vivo della stagione estiva, ecco cosa dobbiamo aspettarci.

In primo piano - 22 Giugno 2019, ore 21.45

Una figura di alta pressione è pronta a conquistare l'Europa a partire dall'inizio della prossima settimana. Lo scenario previsionale disegnato dai modelli sul tempo relativo all'ultima settimana di giugno, appare ormai allineato su una visione di insieme comune; i venti meridionali che accompagneranno la risalita d'aria rovente africana, conquisteranno dapprima i settori centro occidentali d'Europa, con particolare riferimento della Penisola Iberica, la Francia è la Germania. Su queste regioni l'aumento della temperatura risulterà particolarmente preoccupante, i modelli identificano infatti l'arrivo dell'isoterma +25 ad 850hpa (circa 1500 metri) già entro martedì. Questi valori presenti in quota potrebbero tradursi in temperature al suolo prossime ai 40 gradi soprattutto nel sud della Francia e nella parte orientale della Spagna. Sull'Italia a farne le spese saranno inizialmente le regioni settentrionali con un forte aumento della temperatura già entro lunedì. Ecco la previsione del modello europeo sulle temperature previste alla quota di 850hpa mercoledì 26:

Lo sviluppo successivo degli eventi porterà una lenta distensione dell'onda calda africana verso il bacino centrale del Mediterraneo. Passando al di sopra dei nostri mari, l'aria rovente africana risulterà leggermente più stemperata nei valori in quota, così l'isoterma +25 che senza troppi problemi raggiungerà tra lunedì e mercoledì la parte centro occidentale d'Europa, non riuscirà a toccare il Mediterraneo centrale. Nel periodo compreso tra giovedì e domenica prossima, i valori ad 850hpa potrebbero aggirarsi in un range medio compreso tra +20 e +23 gradi. L'ondata calda risulterà comunque molto intensa con temperature probabili al suolo di molto superiori ai 30 gradi ma probabilmente inferiori ai 40. Ecco la previsione sulle anomalie termiche al suolo calcolate dal modello europeo per giovedì 27 giugno:

Volgendo lo sguardo a lungo termine (fine giugno/inizio luglio), appare possibile un lento declino dell'alta pressione sull'Europa, accompagnato da uno stemperamento dei valori termici. In ogni caso sull'Italia non è prevista alcuna diminuzione significativa delle temperature almeno fino agli inizi di luglio. Come nel più classico standard dei regimi anticiclonici estivi, vi sarebbe un graduale passaggio di consegne da condizioni di caldo secco verso condizioni di caldo umido. Una situazione poco gradevole che porterà con se giornate contraddistinte da un disagio elevato da caldo. Ecco la previsione sul disagio da caldo pronosticata dal modello Meteolive per domenica 30:




Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum