Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Venerdì temporali più organizzati tra Triveneto ed Emilia-Romagna, sabato sul medio Adriatico

Confermata la passata temporalesca su alcune aree del nostro Paese, seguita da un calo delle temperature.

In primo piano - 29 Giugno 2005, ore 11.03

Il temporale: meteora quasi benedetta in questo periodo. Già, perchè le eventuali precipitazioni che cadranno nei prossimi giorni sull'Italia saranno affidati a questo tipo di fenomeno. Il temporale ci può interessare, ma può anche decidere di scaricarsi altrove, lasciando il nostro podere completamente all'asciutto. Niente a che vedere con le precipitazioni organizzate delle vecchie perturbazioni atlantiche, quelle che garantivano pioggia per tutti. In parole povere, chi aspetta precipitazioni serie nei prossimi giorni e in grado di colmare almeno in parte il deficit idrico rimarrà sicuramente deluso. I temporali ci saranno, qualcuno anche violento, ma la ristrettezza dei centri di scroscio non consentirà una diffusione capillare delle precipitazioni sulle nostre regioni. Addirittura alcuni settori del nord potrebbero non vedere cadere dal cielo nemmeno una goccia, con tutte le conseguenze del caso. Dove saranno più probabili questi benedetti temporali tra venerdì e sabato? Beh, venerdì sarà il nord-est a beneficiare maggiormente dei fenomeni. Est Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Su queste aree la possibilità di vedere un temporale nella giornata di venerdì sarà più che concreta. Altrove il rischio "nulla di fatto" sarà invece più palese. Certo, qualche cella temporalesca potrebbe presentarsi anche sul Piemonte o magari sull'Appennino Ligure, ma si tratterà di fenomeni fugaci e poco convinti. Le temperature dovrebbero diminuire su quasi tutto il nord, soprattutto nelle zone raggiunte dai fenomeni. Sabato invece sarà il turno del medio Adriatico: Marche, est Umbria e Abruzzo potrebbero vedere fiorire qualche cella temporalesca nel pomeriggio, che potrebbe sconfinare anche sui settori costieri limitrofi. Anche in questo caso non si tratterà di nulla di organizzato, ma comunque l'aria più fresca a seguire si farà sentire con un provvidenziale calo delle temperature. Domenica, molto probabilmente, sarà già tutto finito e la pressione sembra torni ad aumentare sul bacino del Mediterraneo e con lei anche le temperature.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum