Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Venerdì sbrigativo passaggio piovoso al nord e al centro

Al settentrione fenomeni principalmente concentrati in mattinata, al centro nel primo pomeriggio. Nevicate sulle Alpi. Rovesci più significativi su Venezie, Levante ligure e alta Toscana. Prima di sera torna il sereno ovunque.

In primo piano - 25 Febbraio 2010, ore 10.53

Un articolato centro depressionario legato al vortice polare stazionerà nei prossimi giorni tra la Scandinavia e le Isole Britanniche. Entro quest'onda ruoteranno diversi minimi secondari corrispondenti ad altrettante perturbazioni. Una di queste raggiungerà nella serata di oggi, giovedì 25 febbraio, le nostre regioni settentrionali causando le prime deboli precipitazioni a partire dalle Alpi. La quota neve si collocherà mediamente tra 1000 e 1400 metri. Nella notte e nella mattinata di venerdì la perturbazione guadagnerà ulteriore terreno sul nostro Paese e impegnerà il settentrione con piogge sparse di moderata intensità alternate ad alcune pause asciutte, queste ultime più probabili e frequenti su ovest Piemonte e Romagna. I fenomeni risulteranno invece più organizzati su Veneto e Friuli Venezia Giulia dove confluiranno gli umidi venti di Scirocco in corsa lungo l'Adriatico e quelli più asciutti di Libeccio in discesa dall'Appennino emiliano-romagnolo. Anche sul Levante ligure la pioggia potrà risultare battente a causa dello sbarramento orografico opposto dall'Appennino sulle correnti sud-occidentali. Nevicate sulle Alpi intorno a 1300-1500 metri. Già in tarda mattinata tutto si trasferirà verso il centro, mentre al settentrione i primi rasserenamenti si faranno strada ad iniziare dal nord-ovest. I rovesci frattanto punteranno la Toscana, allungandosi fino al Lazio, risultando comunque piuttosto discontinui e intervallati da diverse pause asciutte. I fenomeni più significativi si concenteranno sull'alta Toscana, in particolare tra Versilia e Lucchesia, dove il Libeccio sarà costretto a imbottigliarsi nelle rispettive vallate interne. Impegnata nel primo pomeriggio anche l'Umbria, mentre le regioni adriatiche rimarranno per gran parte al riparo a causa dell'azione profusa dal Garbino che, tra l'altro, provvederà anche a mantenere le temperature su valori decisamente miti. Dal tardo pomeriggio si libera anche il centro, dove tornerà il sereno. Le ultime nubi attraverseranno il meridione e la Sardegna, senza tuttavia apportare fenomeni. Qui l'unica traccia della perturbazione sarà un po' di vento e il generale rialzo delle temperature.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.28: A1 Milano-Bologna

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 58 e Fidenza (Km. 90,4)..…

h 18.28: A1 Firenze-Roma

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Firenze Sud (Km. 300,9) in uscita in direzione da Bologna dalle 18:..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum