Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo alla circolazione dei venti: ecco cosa si preannuncia nel prossimo fine settimana

Venti di Libeccio e Scirocco in grande spolvero sul nostro Paese? L'ipotesi appare tutt'altro che campata in aria.

In primo piano - 5 Settembre 2017, ore 17.00

In questo scorcio di settembre, l'enfasi con la quale le prime figure depressionarie si affacciano sul Mediterraneo é degna delle annate del grande passato; vengono alla mente i primi anni 90', quando un Vortice Polare già molto freddo nel mese di settembre, era in grado sin da subito di dar luogo ad una sorprendente attività depressionaria. L'annata 2017, pur con le opportune differenze, sembra avere le carte in tavola per esordire con delle dinamiche altrettanto vigorose, seppur in questa sede venga rimarcata dai modelli una maggior componente artica. A sostenere una ventilazione così sostenuta, ci penserebbe una cospicua iniezione d'aria molto fredda di derivazione artico canadese che andrebbe a costituire linfa vitale alla formazione di un "gorgo" depressionario bene rappresentato sia al suolo che in quota.

La forte diminuzione della pressione pronosticata dai modelli nel fine settimana (sabato 9, domenica 10) deriverebbe appunto dal forte contributo d'aria fredda in quota diretto alla nostra circolazione depressionaria. L'aria caldo umida presente al suolo sarebbe a quel punto costretta ad esser scaraventata violentemente verso l'alto, da qui la riduzione della pressione che riuscirebbe poi ad espandersi sino al nostro Paese, sintomo di una ventilazione turbolenta e sostenuta di Maestrale e Libeccio che prenderebbe il sopravvento sui mari occidentali domenica 10 settembre.

Nella giornata di sabato 9, una maggiore ondulazione della saccatura sui bacini occidentali, potrebbe invece regalare qualche ora in più di Scirocco ed Ostro lungo il mar Tirreno, con precipitazioni in arrivo al nord e su parte del centro.

Con l'evoluzione di un minimo ciclonico secondario al suolo sulle regioni settentrionali, domenica 10 e lunedì 11 la palla al balzo resterebbe tutta a carico del Maestrale e del Libeccio, pronosticato dai modelli in notevole rinforzo. I settori interessati saranno le coste occidentali di Corsica e Sardegna, la bassa Toscana e soprattutto il Lazio. Lungo le coste occidentali della Sardegna vengono pronosticati venti tesi sino a 60/70Km/h da nord-ovest, con innalzamento del mare sino a forza 6/7 come picco massimo assoluto.

Di sicuro una cattiva situazione di navigazione per le imbarcazioni che dovessero trovarsi a navigare le acque del medio ed alto Tirreno, il canale di Sardegna e l'aperto mar Ligure.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.07: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 5,712 km prima di Incrocio Variante Di Monastir (Km. 18,9) in di..…

h 03.45: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Modena Nord (Km. 157,6) e Modena Sud (Km. 170,8) in direzione B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum