Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo all'ultima settimana di aprile; di quale entità il raffreddamento previsto?

Negli ultimi giorni di aprile 2016, l'Europa nonchè il bacino del Mediterraneo, saranno interessati da una vasta circolazione di BASSA pressione veicolante masse d'aria più fredda di estrazione ARTICA. Quale potrebbe essere l'entità del raffreddamento sul nostro Paese? Proviamo a descriverlo in questo articolo.

In primo piano - 17 Aprile 2016, ore 15.30

Confermato anche dagli aggiornamenti odierni, un raffreddamento abbastanza importante delle temperature atteso sull'Europa nell'ultima parte di aprile. Ad esserne coinvolto dovrebbe essere anche il famigerato ponte del 25 aprile che riserverebbe al nostro Paese, un cambio abbastanza importante di circolazione. Non più l'onda calda stabilizzante portata dalle masse d'aria subtropicali-africane, bensì un raffreddamento piuttosto deciso delle temperature portato da una circolazione atmosferica di stampo artico, con fenomeni di instabilità pronti a fare capolino lungo il nostro territorio nazionale dopo un lungo periodo di assenza.

Di quanto potrà essere stimato il ribasso termico previsto sul nostro Paese entro tale lasso temporale?

Difficile al momento rispondere con precisione a questa domanda, anche se possiamogià rimarcare alcuni punti fermi che ci consentono di fare una "diagnosi" abbastanza precisa; arriviamo infatti da una fase atmosferica per la verità abbastanza lunga, nella quale la persistenza in loco di masse d'aria calde dall'origine africana, hanno portato un profilo termico sensibilmente superiore alle medie stagionali.

Preso singolarmente, il solo allontamento di queste masse d'aria dal comparto mediterraneo, determinerà ovunque un ribasso abbastanza sensibile delle temperature che dovrebbero quantomeno portarsi sino alle medie stagionali di riferimento. Per alcune delle nostre regioni, questo ribasso termico potrebbe pertanto sfiorare i 10°C, uno scarto più che sufficiente a permetterci di percepire un ricambio d'aria in modo sensibile ed immediato.

La differenza termica tra il prima ed il dopo sarà inoltre molto sensibile nelle zone alpine ed appenniniche, in quota infatti il riscaldamento portato dall'intenso irraggiamento solare di aprile verrà oltremodo limitato, potendosi così esplicare in modo più diretto il raffreddamento portato dalle masse d'aria fredda provenienti da nord Europa. Anche le condizioni atmosferiche cambierebbero radicalmente volto, l'instabilità sarebbe pronta a fare capolino soprattutto nelle zone interne, concentrandosi principalmente durante le ore pomeridiane ma possibili in qualsiasi momento. 

Conferme, modifiche o smentite nei prossimi aggiornamenti. 



Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.28: Roma Viale Kant

incidente

Incidente, difficoltà di circolazione sulla Via Adriano Fiori…

h 07.28: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Altedo (Km. 20,5) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum