Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo al tempo previsto entro i primi di dicembre, instabilità o anticiclone?

Diamo uno sguardo all'evoluzione del tempo prevista a cavallo tra il termine di novembre e l'arrivo di dicembre, il primo mese dell'inverno meteorologico. Ci sarà un rinforzo dei venti occidentali ma ci sarà ancora spazio per nuove perturbazioni.

In primo piano - 22 Novembre 2019, ore 21.45

L'arrivo degli ultimi giorni di novembre, porterà come conseguenza, un rinforzo nell'intensità dei venti occidentali che saranno ancora inserite in un contesto piuttosto instabile. Andranno perse alcune delle caratteristiche dominanti della circolazione atmosferica di quest'ultimo periodo, in particolar modo, anche a livello locale sperimenteremo una predominanza dei venti propriamente occidentali o nord-occidentali a scapito di quelli meridionali che sovente hanno caratterizzato molte delle fasi perturbate che abbiamo vissuto nell'ultimo periodo. Di pari passo con l'aumentare della tensione zonale, tenderà a scendere il rischio di nuovi blocchi della circolazione. Nel prossimo futuro, le situazioni di tipo alluvionale e gli eventi acuti di maltempo dovrebbero essere scongiurati. La previsione del modello europeo riferita al prossimo mercoledì, mette in luce questo cambio di assetto delle figure bariche in Europa, attraverso un timido aumento della pressione sull'Europa occidentale che di conseguenza uscirà fuori dall'influenza fortemente instabile cui siamo stati protagonisti nelle ultime settimane:

Rimane ancora molto incerta l'evoluzione del tempo relativa al periodo successivo, alcuni indici teleconnettivi mettono infatti in luce un riscaldamento piuttosto accentuato delle temperature in stratosfera, un evento di "minor warming" che potrebbe verificarsi proprio tra la fine di novembre e l'esordio di dicembre. Questo tipo di riscaldamenti di solito portano ad in evento cosiddetto "displacement" del Vortice Polare Stratosferico, con delle conseguenze meno eclatanti sulla circolazione della troposfera, rispetto a quello che potrebbe succedere quando abbiamo a che fare con una dinamica di split. Rimane tuttavia una variante da considerare nell'evoluzione del tempo riferita al prossimo futuro. Per ora accontentiamoci di vedere come il modello europeo, nonostante il rinforzo del Vortice Polare, continui a proporre il mantenimento di una circolazione europea dinamica e mutevole fino ai primi giorni di dicembre. Ecco la previsione del modello europeo riferita a lunedì 2 dicembre:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum