Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo a lungo termine: torna a imporsi l'anticiclone? Si, no, per quanto?

Sta assumendo sempre maggior credito l'ipotesi di un intermezzo anticiclonico tra il 5 e il 10 di ottobre, fase che verrà caratterizzata da prevalenti condizioni di bel tempo e da clima mite. Non vi si accompagnerà alcuna anomalia particolare.

In primo piano - 28 Settembre 2012, ore 11.30

 Parte l'ottobrata? A parere delle più recenti simulazioni prodotte dalla modellistica sembrerebbe di si. L'ipotesi non ci è nuova, dato che ne avevamo già accennato in questa discussione http://meteolive.leonardo.it/news/Sotto-la-lente/9/Prima-settimana-di-ottobre-modelli-a-confronto/38880/, tuttavia va senz'altro annotato un rialzo delle probabilità di andare incontro ad una fase di bel tempo sull'Italia tra il 5 e il 10 ottobre almeno al 70-75%.

Un bel tempo che in ogni caso non sarà contrassegnato da particolari anomalie. In altre parole avremo sì cieli per gran parte sgmobri da nubi (magari le prime nebbie notturne in pianura), ma non assisteremo ad un nuovo forte e anomalo rialzo delle temperature al di sopra delle medie stagionali. Questo anche per le caratteristiche interne dell'anticiclone, di matrice euro-mediterranea, con pescaggio nord-africano parziale e solo in quota.

Per capire cosa innescherà questa nuova pompata anticiclonica siamo andati lontano. Il tutto partirà tra il 2 e il 3 ottobre sui remoti cieli che sovrastano la Baia di Hudson, in Canada. Un improvviso rinforzo del lobo canadese del vortice polare, evento ricorrente nel periodo autunnale, sviscererà una saccatura che poi verrà sospinta da una pulsazione della Corrente a Getto polare verso le Azzorre. Qui andrà a smantellare la nota struttura di alta pressione ricostruendola poco più in là, ovvero tra Europa e Mediterraneo.

Quanto durerà questo anticiclone? Le cause sinottiche che ne hanno favorito la nascita e lo sviluppo cadranno nel giro di qualche giorno, pertanto ci attendiamo che la saccatura sprofondata verso le Azzorre verrà risucchiata verso il Mediterrano occidentale nella seconda decade del nuovo mese, con tutto il suo carico di piogge autunnali diretto anche verso l'Italia.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum