Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una via di uscita al grande caldo soprattutto per il nord

Dopo aver dato il massimo nell'ultima decade di giugno, il nostro anticiclone potrebbe battere in ritirata, preannunciando un periodo di tempo più instabile soprattutto al nord. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 1 Luglio 2019, ore 21.50

Comincia proprio in questi giorni la lunga via d'uscita da una fase di alta pressione con tempo stabile dalle caratteristiche di eccezionale portata. Già quest'oggi i primi intensi temporali hanno interessato le regioni del nord Italia, alcuni anche con caratteristiche di forte intensità. Nei prossimi giorni nuovi temporali sono previsti interessare queste medesime regioni, in tal senso la giornata più promettente potrebbe essere quella di mercoledì 3 luglio, quando i fenomeni potrebbero risultare particolarmente diffusi, coinvolgendo anche i settori pianeggianti della Val Padana. Mediamente i temporali risulteranno più frequenti e diffusi sull'Appennino settentrionale e lungo la fascia alpina con gli outflow che riusciranno ad espandersi anche alle aree pianeggianti. Ecco la previsione della pioggia calcolata dal modello europeo per mercoledì 3 luglio:

Uno degli elementi più importanti messi in luce dai modelli nel prossimo futuro, riguarda lo spostamento del baricentro anticiclonico verso il basso Mediterraneo. Con questa situazione le masse d'aria più calde coinvolgeranno in maniera diretta le regioni del centro e soprattutto del sud, laddove sono previsti i valori più alti di temperatura, al nord invece potrebbe prendere il via una fase più tormentata ed instabile con temporali che potrebbero risultare piuttosto frequenti. Ecco la previsione del modello europeo riferita a venerdì 5 luglio:

Volgendo lo sguardo al tempo previsto sul finire della prima decade di luglio, i modelli sembrano confermare un nuovo cambio di rotta in questa pazza estate 2019; dopo una eccezionale ondata di caldo, il tempo soprattutto al nord tornerebbe ad acquistare caratteristiche instabili, il flusso di correnti più fresche oceaniche sarebbe destinato a scendere di latitudine, con la sua parte meridionale arriverebbe a toccare le regioni del nord Italia, dove potrebbero verificarsi temporali anche forti. Il nuovo ciclo di instabilità sarebbe avviato dalla stessa circolazione di bassa pressione a largo del Portogallo, la quale dopo aver innescato la fortissima andata di calore dell'ultima settimana, verrebbe agganciata dal flusso della corrente a getto e pertanto costretta ad attraversare l'Europa raggiungendo anche il Mediterraneo.

Questa linea di tendenza trova conferma stasera anche dall'aggiornamento del modello europeo, il quale ipotizza l'esordio della nuova fase instabile a partire da sabato 6 e domenica 7 luglio: La carta di previsione del modello europeo si riferisce a giovedì 11 luglio:

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum