Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una prima parte del mese piuttosto movimentata ed instabile, poi...

Una breve analisi dei modelli a lungo termine sino alla seconda decade del mese.

In primo piano - 3 Maggio 2007, ore 14.30

Il rumore sordo dei tuoni in lontananza che si avvicina come una locomotiva impazzita, le improvvise "fucilate" dei fulmini, pioggia torrenziale e grandinate con quel tipico profumo, quello dei temporali estivi. Ebbene si, sono sensazioni che riemergono finalmente dopo un lungo letargo durato sin troppo tempo. Maggio sembra proprio voler rimediare ai danni provocati dalla persistenza anticiclonica degli ultimi mesi. Analizzando le proiezioni a lungo termine, in gergo meteorologico chiamati anche "spaghetti", si nota chiaramente, dopo questa fase instabile e a tratti perturbata, un aumento termico in quota per l'inizio della prossima settimana che potrebbe coincidere con una pausa per il nord, in un contesto di tempo variabile, con ampie schiarite ma anche annuvolamenti associati a qualche fenomeno. Al centro e sul meridione invece l'instabilità atmosferica potrebbe risultare più incisiva, con fenomeni temporaleschi anche importanti, specie sul settore appenninico; tempo discreto e abbastanza soleggiato lungo le coste. Tra il 10 e l'11 maggio, si scorge la possibilità di una flessione termica in quota, specie sulle regioni settentrionali. Infatti dai modelli in nostro possesso si prospetta un nuovo peggioramento del tempo in seguito all'inserimento di una saccatura di matrice artico-marittima nel cuore dell'Europa sino a lambire, se non interessare direttamente le nostre regioni settentrionali. Più difficile invece sciogliere la prognosi per le regioni centro-meridionali che potrebbero restare ai margini di un'area anticiclonica in sede mediterranea con condizioni di tempo instabile ma non perturbato. Dipenderà tutto dalla traiettoria della saccatura atlantica la quale potrebbe produrre esiti piuttosto diversi. A seguire le temperature dovrebbero restare su valori prossimi alla media del periodo senza grandi scossoni ne verso il caldo ne verso il freddo, con tempo discreto su gran parte d'Italia. Spingerci oltre nelle proiezioni si entrerebbe nella pura ipotesi, infatti l'attendibilità dei modelli oltre i 20 giorni è praticamente nulla, ma ciò che possiamo constatare è il cambio di rotta della circolazione, almeno per la prima parte del mese con l'incubo anticiclonico e di gravi crisi siccitose piuttosto remoto, anche in prospettiva di possibili lunghe pause asciutte estive.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.18: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 3 km causa incidente nel tratto compreso tra Valdarno (Km. 335,8) e Arezzo (Km. 358,5)..…

h 10.16: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Rovigo Sud - Villa Marzana e Occhiobello (Km. 49,1) in dire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum