Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una bella "gatta da pelare" quest'alta pressione...

Botta e risposta con gli esperti di MeteoLive.

In primo piano - 3 Gennaio 2013, ore 14.11

REDAZIONE: allora Bonino, un lungo periodo di alta pressione ci attende. Cosa ci dice a riguardo?

BONINO: "In realtà, l'alta pressione è già arrivata su gran parte d'Italia, segnatamente al nord. Lo dimostrano i valori barometrici, che rispetto a ieri sono saliti al settentrione di oltre 15 millibar. La roccaforte della struttura anticiclonica risulta al momento centrata tra il Vicino Atlantico e l'Europa occidentale e nelle prossime ore tenderà ad un ulteriore consolidamento, estendendo la sua influenza anche a parte dell'Europa centrale.

REDAZIONE: quali risvolti avrà la cupola anticiclonica sull'Italia?

BONINO: "Beh, nel fine settimana la nostra Penisola si troverà al margine di due circolazioni molto diverse: una fredda e nevosa che agirà sull'Europa orientale e la Vicina Russia, l'altra mite ed asciutta, facente appunto capo all'alta pressione sopra citata. Le regioni del medio Adriatico, il Meridione ed i settori esteri delle Alpi orientali vedranno un po' di instabilità, dettata soprattutto da un rinforzo del vento da nord, nubi in transito e qualche locale precipitazione, il tutto in un contesto solo leggermente freddo. I settori occidentali e soprattutto il nord-ovest sperimenteranno invece un anticipo di primavera, con valori termici molto miti e scarsa nuvolosità.

REDAZIONE: e la prossima settimana?

BONINO: "La prossima settimana l'alta pressione tenderà lentamente ad indebolirsi ( più che altro caleranno i geopotenziali al suo interno), ma i massimi pressori si trasferiranno in area mediterranea, specie tra martedì e mercoledì. Questo comporterà una cessazione del vento da nord sui settori orientali, un'intensificazione delle foschie e delle nebbie in pianura e putroppo un accumulo di sostanze inquinanti a livello del suolo. Anche le temperature si manterranno molto miti alle quote superiori, piu fredde invece al suolo in caso di inversioni termiche o situazioni nebbiose.

REDAZIONE: quando potremo parlare nuovamente di inverno?

BONINO: "E' una bella domanda. Dal punto di vista teleconnettivo sembra che i tasselli si debbano mettere al posto giusto ad iniziare dalla seconda quindicina di gennaio, al sèguito di un poderoso riscaldamento che avverrà in stratosfera. Il vortice polare perderà di forza; ciò dovrebbe dare minor propensione alle zone di alta pressione di invadere il bacino del Mediterraneo. I primi effetti di questa situazione dovrebbero essere visibili già dopo il 10 gennaio, ma ne riparleremo. 

 


Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.37: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Svincolo Empoli Ovest (Km. 30) e Svincolo Gello-Bivio Allacci..…

h 21.34: A10 Genova-Ventimiglia

incidente

Incidente a Genova Aeroporto (Km. 2,3) in entrata in entrambe le direzioni dalle 21:11 del 22 mag..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum