Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un vortice freddo in prossimità del Mediterraneo nella prossima settimana?

La spinta dell'anticiclone delle Azzorre verso la Groenlandia attiverà correnti fredde a tutte le quote, in grado di portare tempo instabile e freddo su gran parte dell'Europa, ma anche su alcune regioni d'Italia, nell'ultima settimana del mese.

In primo piano - 20 Gennaio 2004, ore 12.24

La tendenza generale sembra ormai tracciata; le ripetute spinte verso nord dell’anticiclone delle Azzorre verificatesi negli ultimi dieci giorni, continueranno a concretizzarsi anche in futuro, divenendo sempre più intense e decise. Addirittura fra il 25 ed il 26 gennaio la risalita della grande figura barica di alta pressione sarà così intensa e ben strutturata a tutte le quote (fra il suolo ed i 10 km di altezza), da portarla a saldarsi con l’anticiclone groenlandese, formando un unico robusto ponte di alta pressione dai Tropici all’Artico, impedendo così alle perturbazioni oceaniche di imperversare sull’Europa. Al contrario il Vecchio Continente verrà attraversato entro la fine del mese da venti freddi di origine polare, che probabilmente apriranno la strada ad una fase prettamente invernale. Il grande ponte anticiclonico infatti potrebbe avere una struttura ed una persistenza tale da generare una vera e propria situazione di “Blocking” sull’Oceano, portando le saccature polari (ossia depressioni di forma allungata in quota) a scivolare fino alle porte del Mediterraneo. A questo punto, attorno al 28-29 gennaio, potrebbero aprirsi due strade differenti: - la prima, poco probabile, vede la saccatura allungarsi addirittura fin sul Mediterraneo, per poi ritirarsi in parte verso il 1° febbraio, dando modo all’anticiclone atlantico di tornare ad interessare buona parte dell’Europa meridionale entro il 3-4 febbraio. - la seconda strada, la più probabile, vede invece l’isolamento di una vera e propria goccia fredda di grande estensione (più di un milione di chilometri quadrati) sull’Europa centrale, con mantenimento di condizioni di instabilità e freddo anche su buona parte dell’Italia per molti giorni. In tal caso non sarebbero escluse nevicate fino in pianura su alcune delle nostre regioni. Il vortice freddo infatti, richiamerebbe anche aria fredda da est verso la Danimarca e la Germania, innescando una serie di reazioni a catena che porterebbero ad un periodo di freddo persistente; potrebbero infatti entrare in scena anche gli anticicloni termici di origine russa, con conseguenze al momento imprevedibili. Insomma il tempo nei prossimi giorni ci potrebbe regalare scenari veramente interessanti, da seguire passo dopo passo.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum