Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un tuffo nell'estate: dove farà più caldo?

Parentesi estiva: ecco in dettaglio dove sono previsti i picchi più alti di temperatura

In primo piano - 28 Aprile 2003, ore 11.27

Una cellula di alta pressione posizionata tra lo Jonio, l'Egeo e la Cirenaica farà da spalla ad una poderosa risalita di aria africana diretta proprio nel cuore della nostra Penisola. Tale azione verrà rinvigorita dalla concomitante presenza di una struttura depressionaria localizzata tra Irlanda, Golfo di Biscaglia e Medio Atlantico, che farà per così dire da "esca" al caldo soffio africano. L'effetto più diretto di questa azione congiunta sarà un notevole rialzo termico che si avvertirà al centro-sud. La prognosi resta al momento ancora da sciogliere in via definitiva, ma con ogni probabilità il Nord-Ovest sarà l'unico settore ad essere risparmiato da questa anomala ondata di calore, complice anche la prevista copertura nuvolosa che dovrebbe garantire valori termici del tutto gradevoli. In una situazione del genere, effetti indesiderati - come afa e disturbi allergici - faranno da sgradita cornice ad un contesto più estivo che non propriamente primaverile per molte regioni d'Italia. In alcune località addirittura si profila l'ipotesi di temperature-record, e se solo si pensa che appena tre settimane orsono si stavano scrivendo altri record in senso opposto (negativi!), rimane da pensare che questo aprile non ci ha fatto proprio annoiare. La punta di caldo anomalo dovrebbe arrivare nella giornata di mercoledi 30, quando - specie in alcune località dell'entroterra del Centro-Sud - si potrebbero registrare valori prossimi ai 30°C. Un contesto simile penalizzerà soprattutto anziani e bambini, nonché asmatici ed allergici. In molte città le isole di calore faranno il resto e non sarà difficile imbattersi in situazioni di afa; molto dipenderà comunque dai valori di umidità relativa. Le zone più a "rischio" saranno quelle dell'Italia insulare e peninsulare, con Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia e Molise "sugli scudi" per via del vento di caduta dagli Appennini che dovrebbe amplificare i valori delle regioni adriatiche. Il mare mitigherà invece le temperature delle località costiere tirreniche, anche se nell'entroterra sardo si potranno avere punte di 30°C. Farà molto caldo anche nell'entroterra laziale e campano, in particolare su Ciociaria, Casertano, Cilento e zone di pianura interne. In assoluto, i picchi più alti dovremo ritrovarli nel foggiano; e pensare che proprio lì, qualche settimana fa, stava nevicando...

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.48: A15 Parma-La Spezia

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Svincolo Pontremoli (Km. 74,6) e Allacciamento A1 Milano-Napoli…

h 21.40: A23 Palmanova-Tarvisio

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Dogana Di Coccau-Confine Di Stato (Km. 119,..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum