Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un nuovo peggioramento fra venerdì e sabato: per quale motivo?

L'arrivo di una perturbazione atlantica sul Mediterraneo in concomitanza di un nuovo attacco del Vortice Polare in direzione dei Balcani, favorirà la genesi di nubi e molte precipitazioni sull'Italia.

In primo piano - 2 Marzo 2004, ore 12.03

Osservando una qualsiasi immagine satellitare che descriva la situazione attuale sull’Oceano Atlantico, non si potrà non notare un grande “ricciolo” di nubi poco a sud-ovest dell’Islanda; ebbene è la traccia della presenza della depressione nord-Atlantica, una depressione che negli ultimi tempi era praticamente scomparsa dalla scena, a causa della continua spinta dell’anticiclone delle Azzorre proprio verso l’Islanda e la Groenlandia. Il grande ciclone ha infatti approfittato di un “attimo di distrazione” dell’anticiclone oceanico, che invece di concentrarsi sulle spinte verso nord, negli ultimi giorni si è portato verso le Isole Britanniche e la Scandinavia occidentale, lasciando campo libero (dopo molte settimane) alle scorribande della depressione. E' quindi molto probabile che almeno due delle perturbazioni generate dalla depressione d’Islanda riusciranno a transitare sul Regno Unito, nel “buco” lasciato dall’anticiclone in temporanea ritirata verso sud; sulla Scandinavia e la Danimarca però rimarrà un baluardo anticiclonico piuttosto robusto, che impedirà ai due corpi nuvolosi di proseguire il loro cammino verso est; il primo dei due allora si fermerà, e si dissolverà lentamente, il secondo invece avrà l’energia sufficiente per proseguire il suo cammino verso sud-est, in direzione di Francia ed Italia. Quando arriverà il peggioramento? Proprio nelle giornate di venerdì e sabato; i fenomeni associati alla perturbazione (vento, piogge e temporali) potranno risultare piuttosto intensi su alcune zone, anche perché interverranno altri fattori meteorologici determinanti. Difatti il Vortice Polare che ci ha interessato negli ultimi giorni si ritirerà sull’Europa orientale entro giovedì prossimo, ma grazie ai suoi movimenti sospingerà nuovamente aria fredda (stavolta soprattutto in prossimità del suolo) in direzione dei Balcani e dell’Adriatico proprio in corrispondenza del peggioramento del tempo sull’Italia. Si avranno allora contrasti molto accesi fra masse d’aria di origini completamente differenti, si scatenerà quindi una battaglia per la conquista della nostra Penisola, una battaglia il cui vincitore deve ancora essere determinato; le tattiche di movimento delle masse d’aria potrebbero infatti portare ad esempio ad una irruzione fredda molto intensa (per la stagione) su Francia e Germania, con piogge abbondanti sull’Italia, oppure all’invasione diretta della Penisola da parte delle correnti fredde e secche da est a partire dalla Pianura Padana, con tempo in lento miglioramento sui versanti occidentali della Penisola. Nei prossimi giorni seguiremo l’evoluzione della situazione, pertanto vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.31: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Genova Bolzaneto (Km. 125,8) in uscita in direzione da Genova dalle..…

h 14.29: SS76 Della Val D'esino

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio Cingoli - SS502 Di Cingoli (Km. 54)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum