Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un cambio di circolazione potrebbe presto diventare realtà

Diminuisce la pressione sull'Europa occidentale, dove nei prossimi giorni potrebbe consolidarsi una saccatura. Ecco i possibili risvolti per il nostro Paese.

In primo piano - 15 Settembre 2019, ore 20.58

Nei prossimi giorni la circolazione in ambito europeo potrebbe subire una trasformazione abbastanza sostanziale, correnti più instabili di origine oceanica, potrebbero trovare una via di sfogo verso la Penisola Iberica, laddove potrebbe costruirsi una circolazione di bassa pressione piuttosto importante. A tal proposito il segnale che arriva dai modelli questa sera appare ancora discordante, anche se tutte le emissioni che abbiamo esaminato, propongono comunque uno spostamento del fulcro più caldo e stabile dell'alta pressione verso la Penisola Balcanica e l'Europa orientale, il primo segnale che preannuncia un cambiamento che dopo lungo tempo potrebbe restituire al nostro Paese una circolazione di tipo meridionale tra il termine di settembre e l'esordio di ottobre, il secondo mese dell'autunno meteorologico.

Esaminando la previsione proposta dal modello americano, una circolazione piuttosto ampia di bassa pressione potrebbe conquistare proprio l'Europa occidentale a partire dalla seconda metà della settimana; in questo frangente il maggior rischio di precipitazioni sarebbe indirizzato all'angolo nord-occidentale, mentre altrove il tempo risulterebbe ancora stabile ma condizionato sempre da temperature elevate, sopra le medie del periodo. Ecco la previsione del modello americano riferita a sabato 21 settembre, in cui possiamo osservare il consolidamento della circolazione di bassa pressione sull'ovest Europa, con carattere semistazionario:

Anche l'evoluzione proposta dal modello europeo UKMO, riferita sempre a sabato 21 settembre, seppur con le opportune differenze, inquadra in maniera piuttosto esplicita la diminuzione dei geopotenziali e la riduzione della pressione sull'Europa occidentale, ad opera di una depressione in avvicinamento dall'oceano Atlantico:

Su queste basi di partenza, tutti e due i modelli ipotizzano le condizioni ideali allo sviluppo di una perturbazione più organizzata oppure addirittura di un blocco circolatorio con possibilità di precipitazioni abbondanti su alcuni settori del Mediterraneo al momento ancora non facilmente prevedibili.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum