Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimo aggiornamento della sera: dal 20 marzo torna l'instabilità e arriva anche aria più fresca

Prima di allora prevalenza di sole e qualche passaggio nuvoloso generalmente innocuo. Profilo termico nettamente superiore alla media del periodo.

In primo piano - 14 Marzo 2014, ore 20.00

ANALISI della situazione attuale: un campo di alta pressione si estende dal vicino Atlantico fino al mar Nero, ponendo i suoi massimi di pressine sulla Mitteleuropa. Il Mediterraneo centrale invece è ancora interessato da una depressione nord-africana, in via di graduale indebolimento. Frattanto una sistema frontale, legata al flusso perturbato altantico che torna a scendere di latitudine, tende a portarsi sulla regione britannica e sabato raggiungerà l'arco alpino e parte del nord Italia.

 

Alta pressione sempre dominante sull'Italia, a parte un paio di eccezioni. La prima, in fase di smantellamento, vede quel che resta di una depressione nord-africana spargere un po' di nuvolaglia sulle nostre Isole Maggiori e sulla Calabria, mentre la seconda fa capo ad una perturbazione atlantica, la cui coda terminale sorvolerà il nostro centro-nord nel corso del week-end.

Davvero pochi i fenomeni previsti, al più qualche spruzzata di neve portata da nord a ridosso delle creste alpine di confine centro-orientali, in particolare quelle altoatesine. Per il resto solo passaggi nuvolosi stratiformi, intervallati da schiarite soleggiate, in un contesto via via più ventoso.

E proprio il vento si renderà responsabile di un episodio favonico di tutto rispetto sulle nostre regioni di nord-ovest, dove tra domenica e lunedì, è previsto un rialzo delle temperature su valori davvero elevati per la stagione, quasi da inizio estate. Anche martedì sarà una giornata da primavera avanzata su tutta l'Italia, mentre mercoledì l'alta pressione inizierà a dare segni di cedimento.

Sarà però dal 20 marzo che le correnti atlantiche, trovata via libera da parte dell'anticiclone ormai tramontato, torneranno a rendersi protagoniste del tempo su gran parte dell'Europa e anche sull'Italia. Le prime nubi e le prime piogge, inizialmente a carattere di rovescio e a distribuzione discontinua, attese essenzialmente al nord e a ridosso della dorsale appenninica centrale.

La manovra fungerà più che altro da apripista per un più serio guasto, previsto quasi all'unanimità dalla modellistica a nostra disposizione nel corso del week-end tra il 22 e il 23 marzo. In quell'occasione, oltre al ritorno della pioggia, segnaliamo anche un moderato calo delle temperature, stante l'inserimento di aria marittima delle medie latitudini.

Un calo anche di 6-8 gradi che non porterà il freddo, ma si limiterà a trascinare con sè la colonnina di mercurio verso profili meno meno simil-estivi e più consoni al periodo stagionale che stiamo vivendo.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.26: A14 Pescara-Bari

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Pescara Ovest-Chieti (Km. 380,8) e Pes..…

h 15.25: A1 Firenze-Roma

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Firenze Sud (Km. 300,9) e Incisa - Reggello (Km. 319,9) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum