Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime sul peggioramento del fine settimana

Sabato maltempo su gran parte del nord e sulla Toscana, domenica soprattutto su nord-est, centro e Sardegna. Al sud si conferma invece una impennata dei termometri in un contesto di variabilità ma con poca pioggia.

In primo piano - 8 Novembre 2012, ore 13.30

 Una nuova fase di acuto maltempo si prospetta sugli orizzonti italiani. Gran parte delle regioni si appresta dunque a trascorrere un fine settimana (il terzo di fila per l'esattezza) con ombrelli alla mano, nel più autentico stile uggioso autunnale. Fautore di questo peggioramento delle condizioni atmosferiche un vortice di bassa pressione in allungo dall'alto Atlantico verso le latitudini europee.

La saccatura probabilmente non avrebbe trovato lo spunto per raggiungere le latitudini mediterranee (visto il Getto trasversale pronto a tagliale le gambe) se non avesse trovato quale supporto l'aggancio di un cut-off (un vecchio nucleo di bassa pressione isolato dalla circolazione principale) alla deriva della Penisola Iberica. Tanto basterà per mettere in moto due corpi nuvolosi a carattere caldo che prenderanno origine sul nord Africa in direzione dell'Europa.

L'Italia si troverà nel mezzo, con la massa nuvolosa che si fonderà in un unico vasto ammasso foriero di precipitazioni. La pioggia sarà dunque protagonista della scena sabato al nord e sulla Toscana. Verrà sospinta da venti di Libeccio piuttosto tesi che, per motivi orografici, addosseranno gli accumuli piovosi più consistenti su Liguria, fascia prealpina, Triveneto.e alta Toscana. Accumuli massimi previsti tra le 12 e le 24 di sabato fino a 60 millimetri, con punte fino a 80 sulle Prealpi friulane.

Per gli stessi motivi la pianura cuneese e l'Emilia Romagna, pur non rimanendo del tutto a secco, riceveranno per contro precipitazioni più sbrigative, con diverse pause asciutte.

Domenica il secondo corpo nuvoloso raggiungerà il primo quasi tamponandolo da tergo. La spinta farà slittare l'asse delle piogge su est Lombardia, Triveneto, regioni centrali, Sardegna e (in serata) anche sulla Campania. Accumuli piovosi consistenti sono attesi su bassa Toscana, Lazio e Friuli Venezia Giulia, con 80 millimetri di picco dalle 12 alle 24 di domenica.

Abbiamo parlato di corpi nuvolosi a carattere caldo: questo inciderà dunque non solo sul profilo termico sopra la media dl periodo (scarti anche rilevanti al sud) ma anche sul limite delle nevicate, che si attesterà lungo al cresta alpina tra 1800 e 2000 metri, anche oltre sulle Prealpi e lungo l'Appennino, dove fissiamo un limite mediamente posto sopra i 2300-2500 metri.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum