Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime LUNGO TERMINE: l'impatto dello stratwarming sulla circolazione atmosferica europea

Con qualche giorno di ritardo, da sabato 17 febbraio in avanti, battuta d'arresto nella circolazione dei venti zonali, ripresa prepotente delle dinamiche meridiane. Ecco nel dettaglio l'evoluzione vista dal modello europeo ECMWF.

In primo piano - 9 Febbraio 2018, ore 21.45

Gli effetti dello stratwarming seguito da una dinamica di tipo "split", potrebbero palesarsi nella circolazione troposferica a partire da sabato 17 febbraio in avanti. Quali sarebbero gli effetti pratici sul tempo d'Europa? Innanzitutto un rapido indebolimento nel flusso delle correnti occidentali legate all'attività del polo freddo canadese, contestualmente una ripresa nei flussi di calore diretti verso le latitudini settentrionali dell'oceano Atlantico e quindi una dinamica di blocking. Dai modelli viene messa in luce una dinamica d'onda estremamente esasperata, la quale poggia radici nel trasferimento di calore dalla stratosfera alla troposfera, quindi l'avvio di una potente azione di disturbo a carico del nostro Vortice Polare. 

Gli effetti sul tempo di casa nostra quali sarebbero?

Con buona approssimazione, riteniamo probabile la presenza dell'alta pressione disposta lungo i meridiani dell'oceano Atlantico, a quel punto l'Europa subirebbe l'influenza fredda ed instabile portata da flussi di correnti settentrionali artiche oppure artico-continentali.

Ancora impossibile stabilire DOVE l'aria fredda colpirebbe con maggior intensità, anche se al momento il percorso più probabile sembrerebbe quello di un flusso che dalla sede scandinava e dal nord della Russia, potrebbe dipanarsi verso la Mitteleurope, poi la Francia, il Regno Unito e la Penisola Iberica.

Nell'ambito del nostro Paese, sarebbero ancora le regioni settentrionali favorite a sperimentare un calo più sensibile della temperatura. Sembrerebbe esclusa una traiettoria di tipo "basso" (per es Balcani, Grecia, Jonio). 

Tirando le somme, la seconda metà di febbraio conserva buone probabilità di proseguire sotto condizioni instabili invernali. L'anticiclone resterà lontano dalla scena atmosferica europea ancora per un bel po'. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it





 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.34: A14 Ancona-Pescara

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Roseto Degli Abruzzi (Km. 344) in entram..…

h 05.29: A4 Torino-Milano

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Svincolo Torino - Corso Giulio Cesare e Svincolo Greggio (Km. 67,5)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum