Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: uno sguardo dopo il grande freddo

Le prime ipotesi sulle condizioni atmosferiche previste in Italia e sull'Europa nella prima decade di marzo.

In primo piano - 26 Febbraio 2018, ore 21.15

Entro il prossimo fine settimana, vi sarà la conclusione ufficiale della lunga fase di tempo instabile invernale che raggiunge il culmine proprio in questi giorni, con una grande ondata di GELO che sta coinvolgendo l'Italia e l'Europa, portandovi maltempo e nevicate sino in pianura. A tal proposito, particolarmente rilevante l'ultima perturbazione che, proprio tra giovedì e venerdì, riguarderà gran parte del Paese e che avrà lo scopo di portarsi via l'aria fredda affluita in questi giorni, restituendo i nostri territori alle masse d'aria temperate.

Tuttavia, lo sviluppo successivo degli eventi, ancora per diversi giorni risentirà di questo potente episodio invernale di fine stagione, condizionandovi la circolazione atmosferica su scala locale almeno sino alla prima metà di marzo.

Il fronte polare continuerà a restare piuttosto basso, e con esso la corrente a getto subtropicale, "schiacciata" alle latitudini nord africane, senza che possa interferire più di tanto con le vicende di casa nostra. Dal canto suo il Vortice Polare continuerà a persistere in una condizione fortemente disturbata. I flussi d'aria gelida provenienti dall'est Europa, con un moto antizonale confinato alle alte latitudini, alimenteranno una vasta e complessa circolazione di bassa pressione con sede sull'oceano Atlantico.

Sul Mediterraneo ne deriverebbe una fase di tempo instabile con passaggio di frequenti perturbazioni pilotate da tese correnti occidentali.

Il destino del tempo sul nostro Paese sarebbe quindi di tipo umido e piovoso?

Le probabilità di un tale scenario al momento sembrano abbastanza elevate; un po' tutti i modelli a nostra disposizione confermano questo tipo di sviluppo almeno sino al termine della prima decade marzolina. In questo frangente le precipitazioni più frequenti, cadenzate a ritmi regolari di tempo, riguarderebbero soprattutto le regioni settentrionali e quelle del versante tirrenico. I valori di temperatura nella media oppure leggermente sopramedia a causa di una predominanza dei venti meridionali sui bassi livelli. 

Da confermare con maggiore dettaglio. 

Seguire gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.36: A16 Napoli-Canosa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cerignola (Km. 159,9) e Candela (Km. 127,9) in direzione Napoli..…

h 05.36: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Fiorenzuola (Km. 74) e Fidenza (Km. 90,4) in direzione Bologna..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum