Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: uno sguardo a LUNGO TERMINE, ecco le ultime novità

Elementi importanti di interesse emergono dalla previsione deterministica del modello europeo a cavallo tra la prima e la seconda decade di novembre. Ecco nel dettaglio di cosa vi stiamo parlando.

In primo piano - 3 Novembre 2017, ore 22.00

Nelle prossime ore è previsto un importante cambiamento delle condizioni atmosferiche; una attiva perturbazione prenderà vita sul bacino centrale del Mediterraneo, approfondendosi tra domenica e lunedì tra il mar Ligure e l'alto Tirreno, verrà condizionato il tempo dell'intera penisola. I temporali più intensi potranno verificarsi nella cosiddetta "fase prefrontale", attesa sulle nostre regioni settentrionali tra sabato sera e domenica mattina, in veloce trasferimento verso il Mezzogiorno tra domenica sera e lunedì 6 novembre. Il vasto sistema frontale terrà impegnati i cieli delle regioni centrali e settentrionali tra il pomeriggio di domenica 5 novembre e la giornata di lunedì 6, mentre martedì 7 la perturbazione arriverà ad interessare in maniera più decisa le regioni di Mezzogiorno.

Da segnalare l'arrivo della NEVE sull'area alpina e prealpina, fiocchi sino a bassa quota soprattutto su Torinese e Cuneese nella giornata di lunedì

Lo sviluppo successivo porterà una nuova perturbazione sul Mediterraneo, trasportata in seno ad un flusso di correnti instabili nord-atlantiche. Quindi potrebbe esservi una nuova parentesi di tempo instabile tra giovedì 9 e sabato 11 novembre, dapprima con precipitazioni al nord, laddove potrebbe ripresentarsi la NEVE anche a bassa quota. Precipitazioni in vista anche al centro e sul Mezzogiorno.

Volgendo lo sguardo a LUNGO TERMINE, la circolazione atmosferica continuerà ad essere influenzata da un Vortice Polare mediamente compatto, il Fronte Polare sull'Europa continuerà a mantenersi abbastanza elevato soprattutto sull'oceano Atlantico, laddove ritroveremo ancora un potente anticiclone. Nell'ambito del nostro continente verranno in tal modo favorite ancora circolazioni d'aria instabile aventi una direttrice di provenienza spiccatamente nord-occidentale, dovremo quindi aspettarci una probabile ripresa del trend avaro di pioggia sui paesi dell'area mediterranea, mentre più instabile e freddo risulterebbe il tempo previsto sull'est Europa (da confermare).

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum