Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: termine dell'alta pressione fissato a venerdì 15 maggio

Anticiclone in azione sullo stivale italiano sin verso giovedì 14 maggio, poi una perturbazione porterà scompiglio alla quiete atmosferica di queste giornate, proponendo instabilità con temporali e calo delle temperature. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 11 Maggio 2015, ore 21.00

Situazione attuale: l'anticiclone in piena azione sul nostro stivale italiano, determina una bella giornata di sole praticamente ovunque, sporcata soltanto nelle zone interne da qualche residuo addensamento nuvoloso di passaggio. Qualche addensamento cirriforme sulle regioni settentrionali, per il resto il sole come protagonista assoluto della scena atmosferica. Temperature in aumento con ventilazione debole a regime di brezza. Caldo moderato nelle zone interne.

Giorni di gloria per l'alta pressione.

Proprio in questo inizio settimana si consumerà il momento migliore dell'alta pressione sul nostro Paese e sul bacino del Mediterraneo. L'aumento del campo barico preserverà ancora per diverse ore condizioni di tempo buono, gli annuvolamenti saranno scarsi e le temperature attestate su valori di caldo moderato. Una componente africana alle quote superiori potrebbe determinare una ulteriore risalita della colonnina di mercurio tra mercoledì 13 e giovedì 14, con situazione di caldo localmente fastidioso sulle zone interne del centro-nord e sulla Sardegna. In seguito appare probabile l'intervento di un sistema frontale sul Mediterraneo, veicolante aria fredda nord europea.

Brusco cambiamento del tempo atteso da venerdì 15 maggio in avanti: ecco nel dettaglio cosa potrebbe succedere.

Il dominio dell'alta pressione dovrà ben presto fare i conti con un intenso peggioramento delle condizioni atmosferiche atteso sul bacino centrale del Mediterraneo dalla sera di giovedì 14 maggio in avanti. Un ramo attivo della corrente a getto sosterrà l'ingresso di un sistema frontale di tipo freddo sull'Italia tra venerdì 15 e sabato 16 maggio, momento in cui l'aria fredda dilagherà senza freni da nord a sud, portando ripercussioni sullo stato del tempo lungo tutto il nostro stivale.

Tra sabato 16 e domenica 17, la depressione andrebbe affossandosi verso le regioni centro-meridionali italiane, laddove andrebbero concentrandosi gli effetti maggiori in termini di instabilità e nuvolosità, mentre al contrario si farebbe avanti un relativo miglioramento del tempo sulle regioni settentrionali (domenica 17) con clima ventilato e caldo gradevole durante le ore pomeridiane.

In seguito, nel periodo compreso tra lunedì 18 e martedì 19 maggio, l'alta pressione proverebbe a ristabilire il proprio dominio sull'Europa, riscontrando questa volta delle notevoli difficoltà. La struttura dell'alta pressione risulterebbe piuttosto debole, senza riuscire ad arrestare del tutto l'instabilità rintanata nelle aree interne e montuose, sarebbero scarse anche le ripercussioni sulla temperatura, l'Italia non sarebbe più investita da alcuna ondata di calore fuori stagione, sperimentando valori termici nella media del periodo. 

Una nuova circolazione di bassa pressione, sarebbe pronta ad interessare lo stivale italiano nel corso della terza ed ultima decade di maggio. Ancora tempo INSTABILE al nord, addensamenti nuvolosi di passaggio al centro ed al sud. (da confermare)


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum