Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: tempo di grande anticiclone

Gli aggiornamenti serale del modello europeo CONFERMANO l'avvento di una forte ondata di calore sull'Europa. Eccone le possibili conseguenze e le potenziali vie d'uscita.

In primo piano - 26 Giugno 2015, ore 21.00

Situazione attuale: si rinnovano condizioni di tempo buono e stabile lungo tutto lo stivale italiano. I valori termici hanno fatto registrare un leggerissimo aumento rispetto a ieri, mantenendosi comunque su livelli ancora pienamente accettabili. Ventilazione debole a regime di brezza, mari poco mossi. Qualche velatura cirriforme in transito lungo l'arco alpino. Una giornata da mare e da spiaggia!

Le ultime battute dell'anticiclone oceanico.

Seppur con una tendenza al graduale aumento delle temperature, il fine settimana sarà destinato ad essere influenzato ancora dalla presenza dell'anticiclone delle Azzorre che regalerà per tutta l'Italia, un weekend di temperature estive, ideale sia per le escursioni in montagna, sia per le penichelle sulla sabbia delle spiagge. A livello circolatorio europeo andranno tuttavia compiendosi le primissime manovre che condurranno l'Europa ad una forte ondata di caldo prevista entrare in scena a partire dalla prossima settimana.

L'anticiclone africano conquista l'Europa.

Con l'arrivo degli ultimissimi giorni di giugno e poi ancor più agli esordi di luglio ,è atteso un profondo stravolgimento della circolazione atmosferica sul Mediterraneo e sull'Europa. Assisteremo ad una ripresa degli scambi di calore in senso meridiano, operata da un forcing piuttosto consistente dell'atmosfera che potrebbe affondare le proprie radici nell'episodio di El Niño.

Ne deriverebbe una potente risalita d'aria calda che non si fermerebbe soltanto alle latitudini mediterranee ma avrebbe la capacità di espandersi molto più a nord, sino a sfiorare i settori settentrionali dell'Europa con particolare riferimento alla Penisola Scandinava.

Il culmine dell'ondata di calore.


La massima espressione di questa ondata di calore estiva, verrebbe con tutta probabilità raggiunta entro la seconda metà della prossima settimana, momento in cui la "bolla" di calore sarebbe estesa a tutto il Mediterraneo centrale ed occidentale, Penisola Iberica orientale, Francia, Italia, Mitteleurope e Penisola Scandinava, con temperature sopra la media del periodo. Correnti nord-orientali un po' più fresche scivolerebbero invece dall'Europa orientale al Mediterraneo orientale, senza riguardare l'Italia.

Ancora difficile stabilire una via d'uscita a questa situazione.
Una possibile scappatoia potrebbe crearsi nell'ipotesi il fulcro dell'alta pressione restasse confinato su latitudini estremamente settentrionali. A quel punto i settori meridionali del continente verrebbero interessati da un rientro d'aria più fresca da nord-est ma si tratta al momento solo di un'eventualità.

Per ulteriori news seguite i prossimi aggiornamenti.


 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum