Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: strada spianata all'instabilità portata dai più freddi venti orientali

CONFERME circa l'avvento di una lunga fase instabile e progressivamente più fredda, garantita dalle masse d'aria di origine continentale che, grazie alla presenza di un anticiclone sulla Scandinavia, potranno percorrere una traiettoria assai meridionale.

In primo piano - 30 Settembre 2016, ore 21.35

Situazione attuale: un rinforzo della ventilazione meridionale associata alla presenza di addensamenti nuvolosi sparsi, caratterizza il tempo atmosferico delle regioni tirreniche, laddove una circolazione piuttosto attiva di Libeccio, addossa nuvolosità sparsa lungo le dorsali montuose esposte a tale ventilazione. Nubi sparse anche sulle regioni del nord, ampie schiarite lungo i versanti adriatici e sul Mezzogiorno. Profilo delle temperature ancora attestato su valori miti. 

Parentesi d'instabilità oceanica; ecco cosa dovremo aspettarci dalle prossime ore. 

Riguardo al tempo previsto in questo primo weekend di ottobre, gran parte dei dubbi sono ormai stati risolti: una modesta perturbazione attraverserà infatti il nostro territorio nazionale, portando precipitazioni soprattutto sui versanti tirrenici nella giornata di domani, sabato primo ottobre, mentre con l'arrivo di domenica 2 ci attendiamo delle precipitazioni anche al nord-est ed in parte sul versante adriatico, ma con accumuli di portata nettamente minore. 

Il transito del fronte freddo porterà con sè una rotazione del vento dai quadranti occidentali ed infine settentrionali, operando una modesta flessione della colonnina di mercurio. 

PRIMA DECADE D'OTTOBRE: un nuovo anticiclone per la Penisola Scandinava, le conseguenze sul tempo d'Europa.

Assai più interessante l'evoluzione attesa nel corso della prima decade ottobrina su macroscala europea; un'onda di calore allungata lungo il senso dei meridiani, tenderà infatti ad isolare una cellula autonoma d'alta pressione sul comparto euro-scandinavo. Fosse capitato in estate, uno scambio meridiano così potente si sarebbe tradotto nel rinforzo di un'onda anticiclonica africana ma poichè siamo ormai giunti alla prima decade d'ottobre e pertanto nella parte avanzata dell'autunno, una circolazione d'aria molto fresca continentale acquisterà notevole importanza sul tempo dei settori centrali ed orientali del Mediterraneo. 

Previsti in questa sede diverse giornate di tempo instabile concentrate quasi esclusivamente sui settori centrali e meridionali adriatici, Jonio incluso. 

Altrove questa circolazione si farà sentire soprattutto con un rinforzo della ventilazione da nord-est (Tramontana e Grecale) con un calo costante e progressivo delle temperature via via più sensibile col trascorrere dei giorni. 

LUNGO TERMINE: estensione dell'instabilità ai versanti occidentali? 

Sul finire della prima decade, il modello europeo torna a mettere in evidenza un'estensione della circolazione di bassa pressione verso l'ovest d'Europa, secondo una manovra resa possibile da nuovi contributi d'aria fredda di origine nord-atlantica. Sarebbe pertanto possibile una recrudescenza dei fenomeni d'instabilità in questo frangente possibili sui versanti tirrenici e le regioni settentrionali. (da confermare)

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.52: SS28 Del Colle Di Nava

frana rallentamento

Traffico rallentato causa frana nel tratto compreso tra Incrocio Pontedassio (Km. 133,4) e Incrocio..…

h 01.42: A1 Roma-Napoli

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Pontecorvo (Km. 658,3) e Caianello (Km. 700,8) in entrambe le dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum