Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: standard di una ritrovata variabilità primaverile

Variegati e molteplici saranno gli scenari atmosferici previsti sull'Europa a cavallo tra il termine di aprile e la prima decade di maggio. Vediamo nel dettaglio i protagonisti del palcoscenico atmosferico europeo in questo scorcio di primavera.

In primo piano - 27 Aprile 2017, ore 21.40

Situazione attuale: una lunga perturbazione interessa ormai da diverse ore i settori meridionali d'Europa ed i paesi dell'area mediterranea. Le regioni settentrionali italiane vengono anch'esse interessate dal transito della perturbazione che presenta al suo interno diverse piccole "onde". Nella cartina sottostante, queste ondulazioni vengono contrassegnate con fronti di tipo caldo e di tipo freddo che sono sintomatici della "stazionarietà" di un sistema nuvoloso che insiste sui medesimi settori ormai da diverse ore. Schiarite più ampie sono presenti sulle regioni di Mezzogiorno, dove soffia lo Scirocco e la temperatura è molto mite. 

Transita una perturbazione sul Mediterraneo, rovesci temporaleschi postfrontali, poi un intermezzo d'alta pressione.

Come era nelle attese, una attiva perturbazione attraverserà nelle prossime ore il nostro Paese, liberando rapidamente le regioni del nord che entro domani, venerdì 28 aprile, sperimenterà condizioni marginali di instabilità anche a sfondo temporalesco, dovuta all'ingresso del nocciolo d'aria fredda in quota. Il weekend trascorrerà in gran parte tranquillo e con valori termici in salita. Il nostro Paese ricadrà infatti sotto l'influenza di un effimero promontorio d'alta pressione che anticiperà l'ingresso di una nuova perturbazione attesa lunedì primo maggio.

Lunedì primo maggio: un nuovo corpo nuvoloso pronto a rovinare la festività su alcune delle nostre regioni.

Seguendo le orme della prima circolazione depressionaria, quella che ci sta interessando in queste ore, una seconda figura di bassa pressione trascinerà con sè un nuovo corpo nuvoloso indirizzato alle regioni dell'Italia settentrionale. Previste in questa sede nuove precipitazioni su medio ed alto Tirreno, l'angolo nord-occidentale e poi il Veneto ed il Friuli. Le temperature segneranno un nuovo ribasso.

MEDIO e LUNGO termine: standard di una primavera instabile.

Spingendo il nostro sguardo al cuore della prima decade di maggio, viene ancora confermato il consolidamento di una figura altopressoria sull'oceano Atlantico settentrionale. La presenza di questa figura barica arroccata in una posizione così anomala, andrà a complicare oltremodo la circolazione atmosferica prevista in Europa. Quest'ultima tenderà ad essere di tipo ciclonico.

I modelli a nostra disposizione mettono in evidenza un vasto "lago" d'aria fredda in quota che andrebbe a collocarsi proprio sui settori centrali del nostro continente, nell'ambito del nostro Paese ne verrebbero condizionate soprattutto le regioni settentrionali con tempo incerto e clima fresco. Più caldo e stabile sul Mezzogiorno.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum