Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: settembre mostra il proprio lato più instabile ed irrequieto

In queste ultime ore una pesante ondata di maltempo ha sferzato diverse località delle nostre regioni centrali e settentrionali, distribuendo talvolta fenomeni di forte intensità. Un'attenzione particolare merita anche la delicata situazione sinottica che si preannuncia nei prossimi giorni sempre per le medesime regioni. Poche le speranze di stabilità anche nel long range.

In primo piano - 14 Settembre 2015, ore 21.00

Situazione attuale: il transito di un sistema frontale sostenuto da un ramo molto attivo della corrente a getto, ha portato MALTEMPO su diverse località delle regioni centro-settentrionali, accanendosi soprattutto su Toscana e Liguria. Precipitazioni anche su Valpadana, Alpi e Prealpi ma con fenomeni di minore intensità. Temperature in netta salita sulle regioni meridionali, ventilazione prevalentemente sciroccale ma tendente a ruotare dai quadranti occidentali. Temperatura molto mite ovunque, addirittura caldo al centro-sud. 

Le regioni centro-settentrionali ancora per qualche giorno NON potranno abbassare la guardia. 

Questa settimana le regioni centro-settentrionali del Paese dovranno fare ancora i conti con una delicata situazione di instabilità che metterà in gioco masse d'aria estremamente umide veicolate da venti sciroccali. Una situazione sinottica al cui impatto idrogeologico si dimostrano particolarmente sensibili gli abitanti di Toscana, Liguria, Alpi e Prealpi.

In queste ore l'intervento di una modesta ventilazione di Maestrale e Libeccio, attenua i fenomeni di tipo temporalesco sulle regioni settentrionali ma sarà una fase comunque destinata ad avere breve durata, sostituita da una nuova risalita dello Scirocco già entro mercoledì 16 settembre. Anche alle quote superiori la curvatura tornerà ad essere molto favorevole allo sviluppo di nuovi temporali che potrebbero accanirsi ancora nelle medesime località interessate dai temporali delle ultime ore. 

L'intero ciclo perturbato si risolverà soltanto con l'arrivo del fine settimana, quando l'avanzamento della figura depressionaria verso i settori centrali europei, determinerà una rotazione questa volta definitiva della ventilazione dai quadranti settentrionali che si accompagneranno ad un calo della temperatura.

Una spazzolata di venti settentrionali tra domenica 20 e lunedì 21 settembre. 

Il transito della saccatura dopo un lungo periodo dominato dalla ventilazione meridionale, porterà un miglioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni del nord, e la sostanziale cessazione della situazione di pericolo. Gli effetti sul tempo delle regioni centro-meridionali sarà quello d'avere un'interruzione del flusso sciroccale e conseguentemente un ridimensionamento dei valori termici entro i canoni più caratteristici dell'autunno meteorologico. 

Nuova instabilità nella terza decade settembrina. 

A parte i primissimi giorni della prossima settimana che potrebbero in effetti riportare condizioni atmosferiche STABILI su gran parte del nostro Paese, il resto della mensilità trascorrerebbe ancora governata da una circolazione irrequieta con diverse occasioni di piogge non solo al settentrione ma anche sulle regioni centrali e meridionali del Paese. Il quadro termico generale subirebbe un nuovo ritocco verso il basso, portandosi sui valori caratteristici dell'autunno. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum