Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: seconda decade di gennaio con freddo o anticiclone?

In sintesi l'evoluzione atmosferica prevista sull'Italia e sull'Europa secondo la previsione del modello europeo ECMWF; aperti nuovi scenari verso l'inverno ma l'ultima parola spetta ancora ai capricci dell'atmosfera.

In primo piano - 5 Gennaio 2016, ore 21.00

Situazione attuale: un attivo ramo della corrente a getto transita proprio in queste ore sopra l'Italia, trascinando con sè sistemi nuvolosi sfrangiati. Le nubi più intense sono concentrate soprattutto lungo i versanti tirrenici del nostro Paese e porteranno ben presto delle nuove precipitazioni concentrate lungo i versanti esposti. La circolazione dei venti risulta ben rappresentata su tutto il nostro territorio nazionale, prevalentemente di tipo occidentale anche se resiste ancora un po' di Tramontana segnatamente su alcuni settori della Liguria. Schiarite più ampie al nord ma anche qui le condizioni atmosferiche sono in graduale, nuovo peggioramento col passare delle ore. 

Il punto della situazione. 

Dopo un periodo così lungo di stasi atmosferica, è auspicabile aspettarsi finalmente un cambiamento della circolazione atmosferica sull'Europa, se non altro che abbia il merito di ripristinare almeno in parte una certa dinamicità atmosferica che possa riguardare anche il nostro Paese. L'amore dell'alta pressione per il Mediterraneo sembra infatti esaurirsi sotto la pressante attività ciclonica di stampo oceanico che nei prossimi giorni farà sentire la propria presenza su diverse delle nostre regioni.

Come sta il nostro Vortice Polare e quali conseguenze porterà l'attenuazione delle vorticità zonali sull'Europa? 

A volerla dire tutta, era abbastanza probabile potesse verificarsi un tracollo nella struttura e nella stabilità del Vortice Polare, dopo un periodo così prolungato di grande forza. L'indebolimento del Vortice Polare avvenuto questa settimana è stato accompagnato da una certa attenuazione delle vorticità zonali concentrate sull'oceano Atlantico. La corrente a getto diventa più ondulata, le masse d'aria fredda possono finalmente toccare le medie latitudini (come succede in questi giorni sull'est Europa) ed il tempo atmosferico sul Mediterraneo acquista sin da subito un'altro volto ma dove ci porterà questa situazione? 

Considerazioni sul futuro.

Allo stato attuale delle cose, i modelli mostrano ancora forte incertezza sulla possibilità d'avere una fase invernale ben attestata sull'Europa con target previsionale entro la seconda decade di gennaio. In buona sostanza non si riesce ancora a comprendere con quale potenza e di quale portata sarà la rimonta anticiclonica sull'oceano Atlantico. A seconda della sua effettiva intensità e quindi dalla sua predisposizione ad elevarsi lungo i meridiani, avremo logicamente un impatto diverso sulla circolazione atmosferica europea. 

Qui di seguito trovate in allegato la linea di tendenza emessa dalla previsione serale del modello europeo. 

Tenetevi costantemente aggiornati con le previsioni di Meteolive. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.45: A14 Bologna-Ancona

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Forli' (Km. 81,6) in ent..…

h 23.42: SS106 Jonica

incidente

Incidente a 4,756 km prima di Incrocio Staz. Di Cropani - SS180 Di Cropani (Km. 204,5) in direzio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum