Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: riuscirà o no ad imporsi l'anticiclone entro la fine del mese?

Mentre la settimana corrente appare ormai abbastanza certa nei suoi sviluppi, con un tipo di tempo che promette ancora instabilità al nord, ma condizioni soleggiate e calde al meridione, l'ultima parte di agosto presenta sfumature ancora molto incerte da decifrare. Sarà forse la volta in cui vedremo vincere l'anticiclone?

In primo piano - 18 Agosto 2014, ore 20.00

Situazione attuale: i settori italiani settentrionali iniziano ad essere coinvolti dalle spire della nuova circolazione di bassa pressione. Sulla Liguria e sulla Toscana la ventilazione si è già attestata dai quadranti meridionali, trascinando addensamenti nuvolosi sottocosta. Cielo irregolarmente nuvoloso anche su Alpi, Prealpi e Valpadana, con occasionali temporali lungo i rilievi montuosi. Tempo buono al centro ed al sud. Le temperature sono attestate su valori di caldo gradevoli da nord a sud.

Una nuova circolazione di bassa pressione prende piede sui settori settentrionali italiani.

Una tregua durata poche ore e poi sotto con una nuova depressione che tenderà a manifestare i propri effetti già nella giornata di domani, martedì 19 agosto. La breve fase di venti settentrionali che ha caratterizzato il tempo atmosferico italiano nel corso del fine settimana, tende infatti a cedere il passo ad un nuovo orientamento della ventilazione dai quadranti sud-occidentali. Tale ventilazione determinerà ben presto un aumento della vorticità atmosferica associata ad un richiamo di venti sciroccali nei bassi strati atmosferici. Una situazione che tenderà ad incrementare l'instabilità atmosferica a sfondo temporalesco, durante la settimana prevista manifestarsi sulle regioni del nord, soprattutto tra il pomeriggio e la serata.

Nuova fase di calura in arrivo al meridione.


Le regioni di mezzogiorno diverranno invece protagoniste di una nuova parentesi calda determinata dal richiamo prefrontale della depressione. Gli stessi venti meridionali che al nord si presenteranno in un contesto ciclonico, sui settori orientali del Mediterraneo concorreranno a gonfiare una zona d'alta pressione africana che riporterà la calura soprattutto su Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata.

Per avere il transito definitivo della saccatura, bisognerà attendere il prossimo weekend (sabato 23 - domenica 24) momento in cui una spinta offerta dall'anticiclone delle Azzorre porterà alla risoluzione della fase d'instabilità che terrà impegnati i settori settentrionali italiani per gran parte della settimana. In questa fase mollerà la presa anche l'ondata di caldo prevista al sud, tutto questo sarà reso grazie all'intervento di una moderata ventilazione occidentale che spazzerà via l'afa, portando ad una flessione termica più avvertibile sui settori meridionali dell'Italia.

In seguito una zona di alta pressione abbastanza intensa, una delle pochissime veramente strutturate della stagione estiva 2014, potrebbe fare piazza pulita di nubi, instabilità e precipitazioni. L'alta pressione sopraggiungerebbe sul nostro territorio "in zona Cesarini", cioè nel periodo stagionale in cui l'estate dovrebbe gradualmente avviarsi al tramonto. Le temperature tenderebbero ad aumentare un po' su tutto il Paese, portandosi nel giro di poco tempo a valori di piena estate da nord a sud.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum