Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: quando arriverà il primo attacco all'anticiclone?

Proviamo a tracciare una linea di tendenza relativa al medio ed al lungo termine, cercando di capire quando e come potrebbe intervenire un break alla grande calura che ormai da diversi giorni attanaglia il nostro Paese. Speranze di frescura nel corso della seconda decade?

In primo piano - 7 Luglio 2015, ore 21.00

Situazione attuale: ennesima giornata di grande anticiclone ed intensa calura. La penisola Italiana risulta ancora interessata da una massa d'aria molto calda di origine subtropicale africana che garantisce tempo buono ed assai caldo sia sulle coste che nelle pianure. Qualche temporale concentrato nei settori interni di Alpi, Prealpi ed Appennino durante le ore pomeridiano-serali, per il resto nulla da segnalare. Venti deboli a regime di brezza, mari poco mossi.

Su alcune regioni d'Italia il super caldo africano concederà una tregua.

Dopo diversi giorni di violenta e persistente calura, la bolla d'aria calda anticiclonica responsabile di un'estate tanto accanita inizia a sgonfiarsi, scendendo di latitudine e liberando per primi i settori settentrionali d'Europa che negli ultimi giorni hanno assistito ad un ritorno dell'instabilità con netto calo delle temperature e qualche forte temporale.

Entro la serata di domani, mercoledì 8 luglio, l'aria più fresca sarà ormai addossata all'arco alpino ed il transito di un veloce cavo d'onda potrà determinare qualche violenta manifestazione temporalesca su alcune delle nostre regioni settentrionali. Al momento sembrerebbero particolarmente esposte le aree alpine e prealpine, nonchè alcuni settori di pianura posti a nord del fiume Po. Entro giovedì 9 e venerdì 10 luglio atteso un ricambio d'aria proprio sulle regioni del nord, mentre saranno ancora in attesa i settori di centro e sud Italia.

Passaggio di consegne, Africa - Azzorre; lento calo termico col passare dei giorni

Finalmente una buona notizia; il breve episodio di instabilità atteso sulle regioni settentrionali nella serata di domani, traccerà la linea di confine tra il termine del dominio anticiclonico africano e l'intervento di una nuova fase zonale oceanica. Col passare dei giorni le temperature si adegueranno alla nuova circolazione ed il caldo dovrebbe tornare su livelli più sopportabili un po' su tutto il Paese.

A quando la prossima perturbazione?

L'estate 2015 sinora ha presentato delle caratteristiche molto diverse rispetto alla stagione precedente; l'ingresso dei sistemi frontali organizzati e delle perturbazioni si è fatto assai più raro, tanto che ormai bisogna fare un salto indietro di diversi giorni prima di rivedere il nostro Paese alle prese col transito di un sistema frontale organizzato. Possiamo domandarci entro quando e per quanto verrà ancora rimandato l'appuntamento con un fronte perturbato che al momento appare ancora lontano, ma non lontanissimo.

Il cedimento del campo anticiclonico sull'Europa settentrionale viaggerà infatti di pari passo con un rinforzo delle westerlies occidentali che scorreranno vivaci appena al di là delle Alpi. Da questo punto di partenza alla realizzazione di una vera e propria saccatura il passo potrebbe essere breve. A tal proposito vi consigliamo di monitorare attentamente le corse previsionali comprese tra mercoledì 15 luglio e lunedì 20. Qualche novità potrebbe comparire proprio entro tale range previsionale.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.37: A11 Firenze-Pisa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A12 - Pisa (Km. 79,4) e Allacciamento A12 - Lucca..…

h 05.09: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Castel Madama (Km. 23,9) e Allacciamento A25 Torano-Pescara..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum