Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: proseguimento della primavera instabile italiana

Nei prossimi giorni dovremo fare i conti con la presenza di una vistosa figura di bassa pressione collocata col proprio perno sull'Europa occidentale. Diversi sistemi nuvolosi in marcia verso il nostro Paese, particolarmente interessate le regioni settentrionali ed i versanti tirrenici.

In primo piano - 9 Aprile 2018, ore 21.30

Come era nelle attese, una nuova figura di bassa pressione ritorna ad interessare il nostro Paese, distendendovi un vistoso sistema frontale che quest'oggi ha portato con sè condizioni di maltempo sulle regioni centrali e settentrionali. Le precipitazioni sono risultate particolarmente abbondanti lungo i versanti tirrenici e l'angolo nord-occidentale. Particolarmente vistoso il "ricciolo" nuvoloso che questa mattina è approdato lungo le coste del medio Tirreno, accompagnato da precipitazioni intense e venti forti, con raffiche vicine ai 100Km/h lungo le coste laziali.

Le condizioni atmosferiche non si rimetteranno nemmeno nei prossimi giorni; a livello sinottico dovremo fare i conti ancora con la presenza di una vistosa ciclogenesi sul Mediterraneo occidentale, atta a trascinare verso il nostro Paese, masse d'aria umide ed instabili. Soprattutto al nord la colonnina di mercurio sarà destinata a diminuire di alcuni gradi, la neve entro mercoledì tornerà a cadere sino a quote modeste, mentre sul Mezzogiorno le condizioni atmosferiche saranno un po' più stabili.

Su queste ultime regioni, qualche precipitazione più convinta potrebbe intervenire soltanto nel prossimo fine settimana (sabato 14, domenica 15) con fenomeni la cui entità resta però ancora da comprendere. 

Uno sguardo alla seconda metà del mese, il modello europeo identifica un vistoso aumento della pressione atmosferica sulla Penisola Iberica, il Regno Unito ed i settori europei settentrionali (Scandinavia). In genere questa situazione anticipa una rotazione successiva dei venti sull'Europa provenienti dai quadranti nord-orientali ed è proprio questo tipo di circolazione che il modello europeo identifica sul nostro Paese dalla seconda metà del mese. 

In questo caso mancherebbe l'azione di una perturbazione organizzata ma l'instabilità sarebbe prevalentemente di tipo termoconvettivo ad evoluzione diurna, quindi cumuli e cumulonembi che nelle ore pomeridiane popolerebbero il nostro Appennino, portandovi rovesci e temporali sparsi. La linea di tendenza rimane ovviamente DA CONFERMARE. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.46: A10 Genova-Ventimiglia

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Bordighera (Km. 145,8) e Confine Di Stato (Km. 158,1) in di..…

h 08.38: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Piacenza Nord (Km. 49,7) in direzione Milan..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum